Bearzi

Lignano Sabbiadoro: violenza sessuale, abusò di dipendente, condannato cittadino egiziano

Il titolare di un esercizio commerciale di pizza al taglio di Lignano Sabbiadoro (Udine), cittadino egiziano, di 34 anni, è stato condannato oggi con rito abbreviato a 4 anni e 6 mesi di reclusione per violenza sessuale e tentata violenza ai danni di due giovani dipendenti del suo locale. Reati aggravati dall’abuso di autorità rappresentato proprio dal rapporto di lavoro. La violenza è avvenuta la notte del 22 agosto scorso intorno alle 3.30, dopo la chiusura del locale. L’uomo aveva aggredito la dipendente, di 22 anni, mentre eseguiva le pulizie, costringendola a subire un rapporto sessuale. L’uomo deve rispondere anche delle lesioni che le aveva provocato per impedirle di uscire dal locale. Già in precedenza, nel mese di luglio, aveva tentato di baciare la ragazza e di avere un approccio sessuale con un’altra giovane cameriera, di 19 anni, che, durante la detenzione del titolare, aveva contattato le forze dell’ordine per denunciare l’abuso. Il giudice ha riconosciuto un danno di 25 mila euro in favore della vittima, costituitasi parte civile.

facebook
473