Udine

l’Ira di Di Piazza sui preparativi al giro d’Italia

immagine-1.pngvi proponiamo una notizia tratta dal blog di Aldo Rossi. Fa un certo effetto vedere un primo cittadino che in mezzo alla strada scaraventa via la segnaletica stradale appena posta per segnalare dei lavori in corso (segnali del comune), imprecando di fronte a uno stupefatto dipendente che lo rincorreva dicendo “Buongiorno signor Sindaco” e cercando pure di calmarlo. Siparietto non male per essere il Sindaco del capoluogo di Regione e guarda caso proprio di fronte a una troupe della Rai regionale che si trovava li “per caso”.  Per essere più sobri diciamo che il sindaco di Trieste, Roberto Dipiazza, ha “personalmente smantellato” un cantiere per la sistemazione di un tratto di strada davanti a piazza Unità d’Italia dove domenica e’ previsto l’arrivo della terza tappa del Giro d’Italia. Infastidito per i disagi agli automobilisti che si erano creati, Dipiazza ha personalmente tolto i divieti alla circolazione e le transenne che gli operai dello stesso comune avevano posto sulla strada per eseguire i lavori programmati, consentendo al traffico di tornare normale nel giro di pochi minuti. ”Del giro d’Italia, ha detto Dipiazza a una troupe del TGR della Rai del Friuli Venezia Giulia, che in quel momento si trovava sul posto, non mi puo’ fregar di meno. E’ una cosa che arriva a Trieste, queste cose le vadano a fare in Friuli”. Con tanti saluti alla Regione che ha sborsato oltre 170.000 euro per far arrivare lì una sede di tappa del giro.

Fonte: Aldo Rossi

facebook
808