Bearzi

ll Friuli Venezia Giulia rimane nella fascia arancione

ll Friuli Venezia Giulia rimane nella fascia arancione. Anticipata dal governatore Massimiliano Fedriga la decisione è confermata dall’ordinanza alla firma del ministro alla Salute Speranza che non modifica la decisione precedente.

Il presidente della Regione nel suo messaggio aveva anche sottolineato che “se le statistiche continueranno a migliorare, con il nuovo Dpcm la Regione tornerà in zona gialla: una condizione che, numeri alla mano, sarebbe già realtà, ma che, ai sensi dell’ultimo decreto, necessita di 14 giorni per diventare esecutiva”. Perché “secondo i dati attuali saremmo già in zona gialla, ma il miglioramento dovrà durare per le prossime settimane e se ciò avverrà, col 3 dicembre ovvero col nuovo Dpcm potremmo diventare effettivamente zona gialla”.
    Con l’occasione Fedriga era tornato a ringraziare “le donne e gli uomini che in prima linea stanno combattendo per garantire la salute di tutti” e aveva rilanciato l’appello alla responsabilità di tutti. “Dobbiamo continuare – aveva detto – a mettere il massimo impegno al fine di poter arrivare in una situazione di minori restrizioni, ma soprattutto, da qui ai prossimi mesi, per tutelarci a vicenda e salvaguardare la salute di tutti”. Per questo “dobbiamo continuare – è l’appello – a mettere il massimo impegno al fine di poter arrivare in una situazione di minori restrizioni, ma soprattutto, da qui ai prossimi mesi, per tutelarci a vicenda e salvaguardare la salute di tutti” Il presidente ha anche stigmatizzato il comportamento di alcune forze politiche. “Dispiace – aveva osservato – che alcune forze politiche continuino a denigrare, ancorché smentite dai dati dello stesso Ministero, l’operato della Regione, quasi a sperare che le cose peggiorino: un atteggiamento nocivo, che non arreca danno all’amministrazione ma, ben peggio, all’intera comunità del Friuli Venezia Giulia”.

facebook
617