PopSockets

Locali aperti la sera per protesta. Sanzionati dalla Polizia

Hanno tenuto aperto il loro locale oltre l’orario consentito dalle misure anti covid. Per questo motivo quattro esercizi sono stati sanzionati ieri sera a Trieste dalla Polizia, nell’ambito di un monitoraggio dell’iniziativa #Io apro 1501#, che invitava esercenti e ristoratori a mantenere aperte le attività anche oltre i limiti di orario consentiti dalle disposizioni, come segnale di protesta.


Per due di questi locali è scattata la sanzione accessoria della chiusura dell’attività. Inoltre, sono stati identificati in totale circa 50 clienti e la gran parte è stata sanzionata.
Ieri è stata controllata in tutto una quarantina di locali in provincia di Trieste da parte di tutte le forze dell’ordine.
In un locale, la Polizia ha contestato la presenza di oltre trenta avventori che stavano consumando la cena a serata inoltrata. Il locale è stato chiuso per cinque giorni. In un altro ristorante è stata riscontrata la presenza di circa venti avventori intenti a consumare cibi e bevande. Il titolare è stato sanzionato ed è stata disposta la chiusura per tre giornate.
A seguito di altri controlli, in un bar sono stati contestati la somministrazione oltre l’orario consentito e il mancato rispetto delle distanze di sicurezza.
Sono in corso accertamenti su clienti che si sono allontanati alla vista delle forze dell’ordine per eludere i controlli. I controlli, informa la Questura, proseguiranno nei prossimi giorni, anche per intercettare eventuali situazioni di criticità e accompagnare gli esercenti a una corretta ed efficace applicazione delle misure di sicurezza.
Nella notte, infine, l’equipaggio di una ‘volante’ ha sanzionato due triestini, di 21 e 19 anni, dopo averli trovati in via Valmaura verso le 2 senza motivo e privi di Dpi.

facebook
926