Bearzi

Lunedì 17 febbraio è il giorno della Festa del Gatto

Nel 1990 è stata istituita a seguito di un piccolo referendum/sondaggio indetto dalla giornalista Claudia Angeletti, che chiese ai lettori della rivista Tuttogatto di decidere in quale data fissare una giornata dedicata ai mici. Le proposte furono moltissime, con motivazioni anche ben articolate, ma quella che risultò molto più convincente, fu quella di Oriella Del Col.

La signora propose infatti la data del 17 febbraio per le celebrazioni, in quanto il mese di febbraio è quello del segno zodiacale dell’Acquario, che rappresenta gli spiriti liberi come i gatti. E nella tradizione popolare questo mese, diverso dagli altri per numero di giorni, è anche considerato legato alle streghe e ai mici, animali spesso considerati magici.

Per quanto riguarda la scelta del giorno 17, la spiegazione è complessa, in quanto ci sono diversi motivi per cui la signora Del Col ha proposto tale giorno. Innanzi tutto, il 17 è da sempre visto come un numero porta sfortuna, esattamente come in passato si pensava dei gatti, considerati spesso portatori di sventura.

Ma il 17 identifica anche il famoso attributo delle tante vite del gatto, quindi 1 vita per 7

Il gatto viene feteggiato anche in altre parti del mondo ma in giornate differenti: in Giappone si festeggia il 22 febbraio, in Russia il primo marzo e in America il 29 ottobre. Dal 2002 esiste però il World Cat Day, che ogni 8 agosto rende omaggio a tutti i gatti del globo con una giornata mondiale ad essi dedicata.

PUBBLICATE LA FOTO DEL VOSTRO GATTO NELLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

facebook
1.256