Telegram

Lunga Notte delle Chiese. Venerdì 9 giugno

la lunga

L’idea nasce sul progetto già attuato e di successo della “Lange Nacht der Kirchen” che si svolge in Austria e Alto Adige da 10 anni in quasi 700 chiese contemporaneamente, diventando il più grande evento ecumenico nel suo genere.

 

Per un giorno, nella suggestiva cornice delle nostre chiese, verranno ospitati eventi legati alla musica e alla rappresentazione sacra, visite guidate per scoprirne i tesori artistici, momenti di riflessione e di spiritualità.

 

Venerdì 9 giugno 2017 arriva la seconda edizione di questa manifestazione, che l’anno scorso si è tenuta nella provincia di Belluno coinvolgendo centinaia di persone: famiglie, giovani e bambini, fino a notte fonda, hanno riempito le chiese partecipanti con spettacoli di musica, arte, teatro, improvvisazioni live, moltissimi artisti coinvolti e collaborazioni attivate, tutto con l’unico scopo di trasmettere un messaggio di riflessione e spiritualità che parte da un versetto del libro biblico della Sapienza – “Diede ai santi la ricompensa delle loro pene, li guidò per una strada meravigliosa, divenne per loro riparo di giorno e luce di stelle nella notte”. Tutto in un’unica notte!

 

Ed ora prende il largo, aprendo la collaborazione ad altre diocesi. Quest’anno saranno quelle di Vittorio Veneto, di Chioggia, di Pordenone e di Gorizia, raggiungendo così due regioni intere: Veneto e Friuli Venezia Giulia.

 

Nella città di Gorizia, in questi giorni stanno aderendo diverse parrocchie. Don Nicola Ban, coordinatore della Pastorale Giovanile, commenta così:

 

“La notte per tutti, ma soprattutto per i giovani, è un tempo speciale in cui si fanno discorsi più importanti, in cui cresce un senso di intimità e c’è spazio per l’interiorità. Poter aprire le chiese, renderle luoghi dove vivere almeno una parte della notte, ha un grande valore non solamente culturale, ma anche spirituale e intreccia dimensioni antropologiche profonde. Speriamo che questa iniziativa ci renda più attenti ai ritmi di vita e agli orari di tutte le categorie di persone. Speriamo che stimolati da questa occasione diventiamo sempre più promotori di bellezza.”

 

A curare l’organizzazione e la regia dell’evento sarà Stefano Casagrande dell’associazione Bellunolanotte che l’anno scorso ha dato il via al progetto. Stefano Casagrande commenta così:

 

Sono molto contento che La Lunga Notte delle Chiese stia già abbracciando un territorio più ampio, significa che ha suscitato un notevole interesse e i risultati dell’anno scorso lo dimostrano. Nei mesi appena trascorsi abbiamo infatti promosso l’iniziativa in altre diocesi del Veneto e del Friuli, riscontrando molta curiosità, d’altronde è un evento unico nel suo genere. Penso possa essere anche un’occasione buona per realizzare dei progetti interessanti sul turismo religioso.”

 

Nelle prossime settimane verrà definito il programma, il numero delle chiese aderenti, e i relativi dettagli.

Tutte le informazioni necessarie si possono trovare sulla pagina Facebook “Lunga Notte delle Chiese”.

 

“La Lunga Notte delle Chiese” è la prima notte bianca a svolgersi all’interno dei luoghi di culto della città!

facebook
901