Webcam

Magoni+Spinetti : Cervignano – 13 ago

DSCF0001La rassegna “Tra Miti e Sorgenti”, dopo il grande successo dei precedenti spettacoli , chiude la sua stagione con un appuntamento di grande classe e altissimo livello musicale: giovedì 13 agosto, al Teatro Pasolini di Cervignano, alle ore 21.00, si esibisce il duo Musica Nuda, composto dalla cantante Petra Magoni e dal contrabbassista degli Avion Travel, Ferruccio Spinetti, che sta riscuotendo grande successo a livello internazionale.

Musica Nuda è un duo geniale nato dall’incontro del tutto casuale trai due artisti. Nel 2003 Petra e Ferruccio due si incrociano sulle scene italiane: Petra Magoni canta ed è la moglie del pianista prodigio Stefano Bollani, Fer­ruccio Spinetti è uno dei membri del gruppo degli Avion Travel. In quel periodo Petra Magoni desidera fare un mini-tour di canzoni in alcuni piccoli club della “sua” Toscana e comincia quindi a provare con un amico chitarrista; ma proprio il giorno prima del loro primo con­certo in programma, quest’ultimo si ammala. Petra, invece  di annullare la data, chiede a Ferruccio se ha voglia di sostituirlo all’ultimo minuto. Lui, incosciente, dice di sì.

Questo concerto, quasi improvvisato, ottiene un tale successo che i due protagonisti di questa “Voice’n Bass” mettono insieme nel giro di qualche settimana un intero repertorio delle canzoni che più amano e su questo slancio registrano in mezza giornata il loro primo album, Musica Nuda, in uno studio vicino a Pisa. “Musica Nuda” diventa così, del tutto naturalmente, il nome del loro format musicale e anche del loro gruppo a due.

Come suggerisce il nome, Musica Nuda è la musica messa a nudo, l’arte di saper spogliare le opere musi­cali, conosciute o meno, appartenenti indifferentemente al repertorio lirico, jazz, pop o soul, per conservarne solamente la struttura essenziale, il midollo, la carne viva. ? l’arte di rivalutare il “silenzio musicale”, chiave fondamentale, e così spesso dimenticata, dell’emozione. Ed è, infine, l’arte di sapersi confrontare con com­plicità ed umorismo, in una giostra sensibile che contrappone due estremi: una voce baciata dal cielo ed un contrabbasso genialmente anacronistico.

Forte di questo primo successo, Musica Nuda registra rapidamente un secondo album, un doppio, “Musica Nuda 2” (marzo 2006), un DVD “Musica Nuda – Live in Paris” (giugno 2006) e il loro primo album live “Mu­sica nuda – Live à Fip” (settembre 2007)

Musica Nuda è la nuova firma di Blue Note… Francia, e infatti questo duo può godere oggi di una doppia nazionalità musicale italo-francese. Una dualità che ritroviamo nel nuovo album intitolato “55/21”.

Se infatti Musica Nuda rende omaggio, da una parte, alla canzone e agli autori italiani (“Si viaggiare” con Gianluca Petrella, “Bocca di rosa”, “Una carezza in un pugno”), dall’altra, rende uguale omaggio alla can­zone e agli autori francesi (“La chanson des vieux amants” adattata in italiano, “Crocodail”).

“55/21” apre un nuovo capitolo nel percorso di Musica Nuda, più pensato, più intimista (“Io so che ti amerò”, “Anema e core”, “La pittrice di girasoli”, “While my guitar gently weeps”) addirittura intriso, a tratti, di un ro­manticismo nostalgico (“Fronne” con Nicola Stilo, “Basta un colpo di vento”). Non passerà inosservata una versione splendida della “Chanson des vieux amants” (La canzone dei vecchi amanti)  con uno Stefano Bollani in stato di grazia. L’ironia e l’energia creatrice che caratterizzano Musica Nuda sono ugualmente pre­senti, basti pensare al gustoso “Crocodail” con Jacques Higelin o a “Bocca di rosa” e “Si viaggiare”.
Con la complicità di Sanseverino, Musica Nuda, attraverso la voce di Petra Magoni, si fa “pantera rosa” in una versione molto tirata (o libera?) di “I had better be tonight” di Henry Mancini. Tony Laudadio, attore transalpino, presta la sua voce avvolgente a un’emozionante ripresa dell’adattamento italiano (Sergio Bar­dotti) di “Eu sei que vou te amar” (Io so che ti amero’) di Vinicius De Moraes e Carlos Jobim mentre Stefano Bollani ritorna accanto al duo per un’efficace versione di “The very thought of you” di Ray Noble.
Pur restando fedele al format originale di essenzialità e di musica spogliata, Musica Nuda, dimostra con questo nuovo lavoro la sua capacità di aprirsi ad artisti eccezionali ed anche il suo talento di scrittura, in quanto quest’ultimo album contiene numerosi titoli originali o inediti scritti da Petra e Ferruccio e da altri au­tori come Pacifico, Cristina Donà, Nicola Stilo, Stefano Bollani e David Riondino. Il nuovo CD di Petra e Fer­ruccio è disponibile anche in vinile.

Discografia: 2004 “Musica Nuda” RadioFandango/Edel; 2006 “Musica Nuda 2” RadioFandango/Edel; 2006 “Quam Dilecta” RadioFandango/Edel; 2006 Dvd – “Musica Nuda à Paris” RadioFandango/Edel; 2007 “Live à Fip” RadioFandango/Edel; 2008 “Musica Nuda 55/21”Blue Note

Ingresso € 15,00 intero – € 12,00 ridotto + dir.di prev.

facebook

Lascia un commento

544