telegram

Malignani: Be SmArt per creare un Lab con il crowdfunding

Presentazione-Crowdfunding-1
Ricorrere alle piattaforme on – line dedicate al crowdfunding per realizzare uno SmArt Lab, un’aula multimediale all’avanguardia, aperta alla comunità, dove sviluppare creatività e attitudini artistiche in un’ottica multidisciplinare.
E’ l’idea che ha avuto un gruppo di studenti dell’I.S.I.S. Malignani di Udine per provare a realizzare fattivamente la decantata sinergia tra pubblico e privato, sotto la guida dalla professoressa Ofelia Croatto. I ragazzi, al termine di un percorso in aula guidato da Animaimpresa, si sono appoggiati al portale di School Raising, prima start-up italiana nella promozione di iniziative di fundraising a favore delle scuole, pianificando il progetto step by step e realizzando video e materiali multimediali di supporto.
Animaimpresa è una associazione che si occupa di promozione sociale e di attività di sensibilizzazione verso la Customer Social Responsibility e si occupa di stabilire connessioni positive tra aziende, istituzioni, scuole e organizzazioni in genere. L’associazione ha guidato il gruppo di studenti attraverso il percorso di conoscenza della pratica di crowdfunding.
La campagna è già aperta dal 26 aprile sul sito www.schoolraising.it, dove si può effettuare una donazione a sostegno di “Be SmArt per creare un Lab” e, in corrispondenza di ogni importo versato viene elargita una “ricompensa” dal team di lavoro della scuola. Oltre a gadget e ringraziamenti, in base all’importo si può ricevere fra le varie possibilità dei “buoni” per utilizzare il laboratorio gratuitamente, un’ora di volo su un aliante o su un ultraleggero della scuola.
I fondi che verranno raccolti – la cifra fino ad ora raggiunta è di 4.000 euro su un totale di 15.000, la campagna si concluderà il 27 giugno – serviranno ad allestire un laboratorio, aperto anche alla comunità durante gli orari extra scolastici, in cui l’apprendimento e la didattica saranno innovativi: nuove metodologie interattive, supporto di strumenti tecnologici (tavolo interattivo, schermo interattivo, tavolette grafiche, PC e tablet, stampante 3D, postazioni MAC fisse), un ambiente arredato in maniera modulabile a seconda delle esigenze grazie a un sistema di tavoli e pareti mobili.
Un nuovo modo di fare scuola e di sviluppare attitudini imprenditoriali e spirito d’iniziativa, per quello che ormai è diventato un progetto di vera innovazione sociale: promuovere uno spazio scolastico inclusivo e aperto, favorire percorsi di co-progettazione con stakeholder esterni. A proposito del coinvolgimento degli attori privati, fondamentali per il supporto all’iniziativa, sono stati diversi gli eventi organizzati per la raccolta fondi.
Il più significativo è previsto questo venerdì 13 maggio, alle 18. Presso l’aula F06 del Malignani, il grande laboratorio di disegno tecnico destinato a diventare lo SmArtLab, ci sarà la presentazione ufficiale della campagna, insieme al preside dell’Istituto Andrea Carletti e il presidente di Animaimpresa Fabrizio Cattelan. Il team che si è dedicato al crowdfunding racconterà la sua esperienza agli altri alunni, agli ex della scuola, alle imprese del territorio.

qui il link per contribuire

857