FEFF22

Maltempo: caduta di alberi e allagamenti ieri in Friuli

Caduta di alberi e allagamenti sono stati registrati nel pomeriggio di ieri in alcune zone del Friuli, a seguito di un fronte di freddo alimentato da un moderato vento da sud sulla costa. Lo riferisce la Protezione civile regionale, che ieri ha diramato una allerta meteo di color giallo per rischio idrogeologico per temporali.

Le prime celle temporalesche si sono formate sulle Prealpi Carniche e sulla pedemontana trevigiana e, spostandosi successivamente verso est-sudest, hanno attraversato la regione portando forti raffiche di vento, piogge localmente intense e grandine. Sono state registrate raffiche fino a 22,5 m/s a Lignano e 19,3 m/s a Palazzolo; le piogge orarie più significative si sono registrate a Gorgo di Latisana (67,8 mm) e Alesso (44,9 mm).

Sono stati segnalati alberi caduti nei comuni di San Leonardo, Attimis, San Pietro al Natisone, Taipana, Tarcento, Magnano in Riviera, Pasiano di Pordenone, Cordovado, Latisana e allagamenti in comune di Rivignano-Teor. Le squadre comunali dei volontari di protezione civile hanno effettuato il monitoraggio del territorio nei comuni di Brugnera, Azzano Decimo, Varmo e Nimis.

I principali fiumi e torrenti sono sotto i livelli di guardia.

Il fronte – spiega la Protezione civile – ha ormai lasciato la regione entrando in Slovenia. Qualche debole e locale pioggia residua sarà tuttavia ancora possibile nelle prossime ore fino in tarda serata. Poi il tempo sarà più stabile.

661