Bearzi

Maltempo: fiumi in piena ma in lieve calo, ancora pioggia nel pomeriggio

 

 

tagliamento 7 nov 2014 – Nella sera di ieri 6 novembre nella zona del basso Isontino un evento meteorologico con intensità fino a 30 mm/h  ha provocato diversi allagamenti della viabilità locale nei comuni di San Canzian, Staranzano, Farra d’Isonzo,
Capriva del Friuli.
Nel corso della notte si è registrata una pausa delle precipitazioni che ha consentito il progressivo svuotamento  degli invasi a monte del fiume Meduna e il deflusso delle piene lungo i corsi d’acqua.
La rete di monitoraggio idrometeorologica della Protezione civile della Regione fornisce attualmente i seguenti  valori.

LIVELLI IDROMETRICI

Fiume Meduna
Deflussi dai bacini montani alle ore 6:00:
Ravedis sul T.Cellina: 290 mc/s
Ponte Racli sul F.Meduna: 115 mc/s per complessivi 405 mc/s.
Il F.Meduna all’idrometro di Pordenone ponte SS13 è attualmente a quota 20.93 m ed è in lieve diminuzione
(livello di guardia 20.15 m).

Fiume Livenza
Il F.Livenza a S.Cassiano di Brugnera è attualmente a quota 4.12 m ed è stazionaria (livello di guardia 3.50 m)

Fiume Tagliamento
Venzone 1.85 m in diminuzione (livello di guardia 1.90m )
Latisana: 6.99 m lieve diminuzione (livello di presidio 7.20 m)

Fiume Isonzo
Gorizia 2.33 m stazionario .
Gradisca d’Isonzo: 7.99 m stazionario (livello di guardia 7.80 m).

SERVIZIO DI PIENA
Il servizio di piena attualmente è ancora attivo sui bacini idrografici del Cellina- Meduna, del Tagliamento, dell’Isonzo e del Livenza tramite i competenti ufficiali idraulici.
Rimangono preallertati dalla Sala Operativa i Gruppi dei Comuni rivieraschi per un possibile monitoraggio degli  argini di competenza.
In considerazione delle precipitazioni in corso e degli scarichi registrati dalla diga di Ponte Racli sul fiume Meduna, Protezione Civile della Regione

SALA OPERATIVA REGIONALE
la Protezione civile della Regione mantiene un costante contatto con il gestore della diga di Ravedis  nell’attuazione del piano di laminazione.
La Sala Operativa Regionale monitora l’evoluzione della situazione meteorologica.

EVOLUZIONE METEO
Un fronte staziona sull’Italia convogliando intense correnti sciroccali molto umide verso il Triveneto.
Piogge in genere moderate, salvo qualche locale temporale sulla costa, abbondanti e temporalesche in giornata.
Dal pomeriggio piogge intense sui monti. Sulla costa soffierà di primo mattino vento da est, in giornata Scirocco
moderato.
Domani piogge in genere abbondanti, intense a est e sui monti. Sulla costa al mattino soffierà vento da est
moderato, poi Bora moderata.

VIABILITÀ
Rimangono chiuse la SR 251 causa esondazione del torrente Varma in comune di Barcis, la SR 251 a Corva di  Azzano X e il Passo Monte Croce Carnico SS52 bis, causa smottamento lato austriaco.
Rimangono altresì chiusi i guadi di Rauscedo e di Murlis sul fiume Meduna.

ATTIVAZIONE COMUNI E VOLONTARIATO
Sono operativi 30 volontari di Protezione civile di 10 Comuni su tutto il territorio regionale per il monitoraggio  del territorio e per interventi di ripristino in seguito ad allagamenti in particolare nel Pordenonese.

facebook
959