Bearzi

Maltempo: Friuli sotto il diluvio, montagne sepolte dalla neve –

Forni-di-Sopra – nella foto Forni di Sopra alle 7:12 di stamattina – Non sarà facile da dimenticare questo 31 gennaio 2014. Incredibili i dati sule precipitazioni fatte registrare oggi: 154 mm di pioggia caduti in giornata sul Piancavallo e a Chievolis, poco meno di 150 mm a Bordano, oltre 100 mm di pioggia anche a Udine, Musi, Pavia di Udine, Barcis, Enemonzo. Sotto i 100 mm ma di poco anche Pradamano, Bicinicco, Cervignano, Cave del Predil, Cividale, Fagagna, Gradisca d’Isonzo, Pontebba e Rivis. Tutte le località monitorate dall’OSMER ARPA hanno fatto registrare precipitaizoni significative e molte strade sono state invase dall’acqua; anche i canali collettori hanno lavorato al massimo per tutta la giornata facendo defluire l’acqua verso i fiumi della regione.

VALANGA TRAVOLGE AUTOBUS — -LINK —- SALVATI DAI POMPIERI

FOTOGALLERY DEL MALTEMPO

ANSA dell 9:45:  Il maltempo sta causando notevoli disagi in Friuli Venezia Giulia dove alcune strade sono state chiuse a causa di allagamenti dovuto allo straripamento di fiumi. Particolarmente colpita è la provincia di Pordenone dove i Vigili del fuoco e la Protezione civile stanno lavorando dalla notte scorsa. Tra le zone più colpite c’è quella di Sacile, dove è straripato il fiume Livenza provocando la chiusura di quattro strade e un sottopasso, e Brugnera, dove numerose strade sono state chiuse a causa dello straripamento dei canali di scolo. Problemi segnalati anche a Porcia, Casarsa e San Vito. Situazione difficile anche in provincia di Udine, particolarmente in Carnia dove nevica ininterrottamente da quasi 24 ore con problemi alla circolazione.

Le montagne della nostra regione sono sotto una nevicata fittissima che sta letteralmente seppellendo le località montane: al momento  si registrano 140 cm di neve a Forni di Sopra, 130 a Fusine e Tarvisio, 78 a Pontebba.

Dal primo pomeriggio di ieri 30 dicembre 2014 la regione è stata interessata da precipitazioni intense, soprattutto nevose su alpi e prealpi. Le precipitazioni attualmente in corso risultano essere
abbondanti, localmente intense.
– piogge rilevate dalla rete idro-meteo nelle ultime 24 ore (in mm): Campone (Tramonti di sotto) 223, Piancavallo 210 (in parte neve), Musi 207, Andreis 198
– neve al suolo misurata dalla rete (in cm): zero termico a quota circa 650/800 m nelle alpi, Livinal Lunc 458, Baldass 358, Passo Pramollo 259, Sauris di Sopra 215; Fusine 123, Piani di Luzza 201 Paluzza-Zouf Plan 323

Segnalazioni di criticità pervenute dal territorio:
Per la parte di pianura si segnalano allagamenti di strade a causa dei forti scrosci di pioggia verificatisi nella mattina e del ristagno d’acqua nei canali secondari a Mortegliano, a Rivignano strada comunale, Campoformido strada provinciale, Sacile con allagamento sottopasso, Pasiano di Pordenone strade comunali, San Vito al Tagliamento, Valvasone, Martignacco, Mereto di Tomba, Pavia di Udine, Azzano Decimo, Pradamano, Sequals, Majano, Cervignano del Friuli, Cordovado, Trivignano Udinese, Pasian di Prato, Tricesimo, camino al Tagliamento, Rive d’Arcano, Ruda, Fagagna, Aiello del Friuli, Villa Vicentina, Ronchi dei Legionari, S. Vito al Torre, Visco, Palmanova, Bagnaria Arsa, S. Maria la Longa, San Giovanni al Natisone, Arzene, Fiume Veneto, Vivaro, Prata di Pordenone, Pordenone, Brugnera, Zoppola, Fontanafredda, Caneva.
La protezione civile della regione sta intervenendo con i propri tecnici sul canale Roncon per difendere l’abitato, altri interventi sono in corso a Ruda.

Sono pervenute segnalazioni di esondazione da parte dei corsi d’acqua a Orcenigo inf. (F. Fiume) con interessamento della SS 13 Pontebbana, Azzano Decimo – Tiezzo. La SOR mantiene massima attenzione sullo stato del fiume Livenza attualmente in fase di piena, a Sacile con livelli idrometrici in lieve diminuzione, rimane attivo il servizio di piena su tale fiume e suoi affluenti. Il Fiume Ledra a Buia è esondato in zone agricole. Il torrenti Corno e Cormor risultano fortemente ingrossati con portate ancora in aumento.

Per la parte di montagna si rilevano copiose nevicate in tutto l’arco alpino fino ai fondovalle, in arco prealpino a quote medie. Tale situazione ha creato difficoltà nella percorribilità delle strade in comune di Tarvisio dove a partire da ieri mattina sono caduti circa 100 cm di neve fresca, per lo sgombero della neve la Protezione civile della regione sta affiancando con tre pale meccaniche il Comune. Il Comune di Resia risulta ancora senza corrente elettrica. Chiusaforte chiusa parzialmente la sp Val Raccolana per Sella Nevea.
La Protezione civile della Regione sta intervenendo con mezzi d’opera a fianco dei comuni nelle attività di sgombero neve oltre che a Tarvisio anche nei comuni di Pontebba, Tolmezzo e Cavazzo Carnico, per le frazioni più in quota, a Socchieve, Forni di Sopra, Forni di Sotto, Forni Avoltri, Paluzza

Tutti i 44 comuni della Carnia, Val Canale e Canal del Ferro sono impegnati in interventi sul territorio.
In particolare in Carnia si segnalano grossi problemi alla circolazione stradale e diffuse interruzioni della corrente elettrica, a causa degli alberi caduti sulle stesse linee elettriche, nei comuni Forni di
Sopra, Forni di Sotto, Forni Avoltri, Lauco, Socchieve, Zuglio, Tolmezzo , Ovaro, Sauris, Verzegnis, Paularo, Prato Carnico e Paluzza.
A Forni di Sotto, Paularo e Ovaro sono state chiuse le scuole. In particolare a Sauris a partire da ieri sera si verificano continui scaricamenti di neve (6 valanghe al momento) che interessano la viabilità di accesso provinciale 73 del Lumiei, al momento sono concluse le operazioni di sgombero neve, attualmente il transito è consentito, nelle prossime ore la situazione potrebbe modificarsi in base alle evoluzione nivometrica. Risultano percorribili con difficoltà le viabilità per Sauris.
In comune di Paluzza lungo la strada statale verso il passo M.te Croce Carnico (attualmente chiuso) in loc. Timau si è verificata una valanga, si stanno effettuando le valutazioni tecniche per l’eventuale chiusura della strada.
I volontari di protezione civile su richiesta delle FFSS stanno portando assistenza ai 104 passeggeri di un treno bloccato alla stazione di Ugovizza, in attesa che arrivino i bus sostitutivi.
Una valanga ha investito bus senza passeggeri della SAF lungo la strada Tarvisio-Cave del Predil, la conducente è incolume. A Erto e Casso si è verificata una valanga sulla strada comunale di accesso al capoluogo, al
momento il transito è chiuso, stanno iniziando le operazioni di sgombero neve.
Chiuso il Passo Monte Croce Carnico.
I bacini del sistema Cellina-Meduna al memento non destano preoccupazione rilevando portate di 154 mc/s; il livello del bacino di Ravedis è di 309.09 m (bacino praticamente vuoto).
Nel complesso sono operativi 780 volontari dei gruppi comunali di protezione civile e 20 tecnici della Protezione civile della Regione, in Carnia i tecnici del settore Neve e Valanghe del Corpo Forestale Regionale hanno operato a supporto dei Comuni nelle valutazioni tecniche di pericolo delle valanghe potenzialmente incombenti su viabilità e centri abitati.

Previsione meteo per le prossime 18 ore
Diramato l’aggiornamento dell’avviso meteo emanato in data 29 gennaio 2014.
A partire dalla mattina di sabato 1 febbraio per le successive 48 ore su FVG ancora piogge diffuse ed abbondanti, localmente intense. Su Alpi nevicate intense oltre quota 800m, su Prealpi nevicate
intense oltre quota 1500m
Le piogge più intense di prevedono sulla fascia occidentale della regione, anche nelle zone di pianura

facebook
1.358