Webcam

giallo1.jpgSarà presentata venerdì 3 aprile alle 20.30, presso il Teatro Verdi di Maniago, la nuova, 7° edizione, di “Lama e trama”, e l’antologia con il meglio dell’edizione passata 2008, nella quale potremmo ritrovare i racconti vincitori e quelli selezionati dalla giuria, inoltre i racconti della stessa giuria. Ad aprire la serata oltre che al presidente di giuria, sarà in sindaco Alessio Belgrado e l’assessore alla cultura Massimo Milanese, che presenteranno i bandi di concorso, ben quattro quest’anno. “Lama e trama 7” (il concorso tradizionale per racconti gialli e noir), “Lama forchetta e trama” (legato alla collaborazione con Slowfood), il bando per il monologo teatrale e quello per il cortometraggio cinematografico.Un po’ di storia del concorso letterario dedicato ai racconti giallo e noir, che negli anni ha saputo crescere e affermarsi come il più importante della sua categoria. Tenta molte imitazione, ma evolvendosi ogni anno, resta sempre unico. Il Premio Lama e trama è un premio letterario nato nel 2003, nel comune di Maniago, conosciuta in tutto il mondo per la sua produzione di lame. Il premio è riservato a racconti gialli o noir che siano ispirarti a lame, armi o oggetti da taglio, in omaggio all’attività produttiva locale. Il presidente del premio, sceglie due scrittori di noir conosciuti, da inserire nella giuria. Nel corso della cerimonia di premiazione che avviene a Maniago, viene ogni anno consegnato un premio alla carriera ad uno scrittore particolarmente affermato. Dal 2006 viene consegnato anche il Premio Lama (Forchetta) e Trama al racconto partecipante che presenti un argomento legato al cibo o alla cultura gastronomica. Ogni anno i racconti primi classificati vengono pubblicati assieme ad altri selezionati dalla giuria e a racconti scritti dai giurati scrittori in una antologia. Ed è del 2008 la novità più importante. Infatti è stato istituito anche il Premio al radiodramma e il Premio alla tesi di laurea e di dottorato che verrà assegnato negli anni pari, alternandosi negli anni dispari con il Premio al monologo teatrale e al Premio al cortometraggio cinematografico.Fonte:  Emiliano Grisostolo 

facebook

Lascia un commento

938