Telegram

Maratonina Udine: record alla corsa. Mutai 59.06

UDINE. L’edizione 2013 della Maratonina si chiude con un record: quello di Geoffrey Mutai che si è presentato in Italia per la seconda volta nella sua vita, con il suo record personale nelle gambe. Non è riuscito a raggiungerlo ma ha stabilito uno dei migliori tempi mondiali del 2013 e soprattutto ha messo la sua firma sul nuovo tempo record della manifestazione: 59’06. In solitaria il keniano ha corso con un ritmo da primato mondiale con una media intonro ai 2’45 per chilometro, come un orologio svizzero, lasciando il vuoto dietro di sé e arrivando in piazza Libertà da vincitore assoluto e beniamino delle folle.
“Dal 15esimo chilometro ho sentito di più la fatica – ha detto a fine gara Mutai. – Volevo il mio record e l’ho mancato per un soffio. Grazie a Udine e ai tifosi che mi hanno sempre supportato. Prossimo obiettivo New York!”.
“Quella di quest’anno è stata la maratonina dei record, la gara piú veloce d’Italia con uno dei tempi piú veloci a livello mondiale in questa specialitá – commenta soddisfatto il presidente dell’Associazione Maratonina Udinese, Paolo Bordon. – Abbiamo raggiunto un ottimo risultato anche per quanto riguarda il numero dei partecipanti: 2162 presenze a cui si aggiungono 1080 atleti che hanno gareggiato nella StraUdine”.
Alle spalle di Mutai sono arrivati i suoi connazionali Kipchirchir Nicholas e Ndirangu Simon rispettivamente con 1h01’02 e 1h01’35. Primo degli italiani è arrivato Andrea Lalli con un ottimo 1h02’30.

facebook
776