Mare Nordest, a Trieste dal 10 al 12 settembre 2021

Si apre venerdì 10 settembre 2021, in piazza dell’Unità d’Italia a Trieste, “Mare Nordest” 2021, evento a ingresso libero dedicato al mare la cui decima edizione, dal titolo “Il Mare che vorrei”, verterà come tradizione su cultura ambientale e salvaguardia del mare. Nell’occasione sarà illustrata anche l’iniziativa aMare.fvg che vede in prima linea Comune di Trieste e Regione Autonoma Fvg. Inaugurazione ufficiale, alla presenza delle massime autorità cittadine, venerdì 10 settembre alle ore 10 a cui le Redazioni sono invitate a intervenire

Torna nel 2021, dopo un’edizione virtuale sul web, Mare Nordest, la manifestazione che si propone come punto di riferimento delle attività per il mare, sul mare e del mare dell’intero Nordest. Giunta alla decima edizione, Mare Nordest si terrà dal 10 al 12 settembre in piazza dell’Unità d’Italia a Trieste con ingresso libero. Sono previsti incontri, conferenze, presentazioni, mostre e momenti di intrattenimento in grado di incontrare il gusto di un pubblico di tutte le età, a cominciare dagli studenti a cui si rivolge con particolare attenzione.

Ideato e organizzato da Mare Nordest S.S.D.a R.L., società sportiva locale che si batte per un mare più pulito, con il patrocinio del Comune di Trieste e della Presidenza della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia e giunto con crescente successo alla decima edizione, l’evento da un decennio si pone l’obiettivo di rappresentare un preciso punto di riferimento della cultura del mare e delle attività correlate, dal punto di vista economico, occupazionale, scientifico e turistico dell’intero Nord Est Adriatico. La manifestazione unisce infatti istituzioni, professionisti, ricercatori e soggetti che vantano un profondo legame con il Mare e trova in Trieste la sua sede naturale.

Adatti ad ogni genere di pubblico, sono previsti numerosi appuntamenti su svariate tematiche: dall’innovazione green alla cultura storica, dalla ricerca scientifica all’intrattenimento.

L’aspetto culturale e didattico della manifestazione sarà garantito da seminari, incontri, presentazioni e iniziative didattiche e divulgative a cura di alcuni dei principali partner istituzionali scientifici di Mare Nordest tra i quali Università degli Studi di Trieste e Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS.

Anche nell’edizione di quest’anno, grazie ai rapporti instaurati con le istituzioni scientifiche triestine, durante i tre giorni di attività all’interno di un’elegante tensostruttura collocata nella centralissima piazza dell’Unità d’Italia verrà sviluppata una serie di eventi, presentazioni e seminari che avrà per tema la promozione, la cultura e la salvaguardia del mare. Saranno presentati gli aggiornamenti sul Progetto Scuttling-Parco Navale di Trieste, i Progetti Sea Side e aMare Fvg e avranno luogo anche momenti di spettacolo.

Verrà inoltre allestita una mostra fotografica che documenta la creazione di uno straordinario manufatto, frutto dell’ingegneria navale e dell’eccellenza siderurgica Made in Italy. In collaborazione con il saggista Enrico Halupca, autore del libro “Il Trieste” (ItaloSvevo-Accademia degli Incolti), l’edizione 2021 intende celebrare il 61° anniversario della discesa del Batiscafo Trieste sul fondo della Fossa delle Marianne, a 10.916 metri. La conferenza sarà accompagnata da una mostra fotografica, allestita in collaborazione con l’industria siderurgica Acciai Speciali Terni – dove nei primi anni Cinquanta venne realizzata la cabina sferica del Batiscafo – presentata dal giornalista Francesco Cardella e dal critico d’arte Marianna Accerboni e che sarà aperta al pubblico per l’intera durata della manifestazione.

Il Festival prenderà avvio venerdì 10 settembre dopo i saluti istituzionali, con un convegno – con inzio alle ore 10.30 – sullo Scuttling, l’operazione di (auto)affondamento volontario e pilotato di naviglio dismesso dai ruoli civili e/o militari per la rivalorizzazione ambientale.
Ospiti d’onore saranno alcune tra e le massime autorità delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Liguria moderate dall’editor e giornalista sportivo Romano Barluzzi, recentemente insignito del Tridente d’Oro.

Interverranno Paola Del Negro, direttore generale dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale – OGS e Paolo Ferraro, direttore dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee.

Grande rilievo verrà riservato a una conferenza scientifica sulla misurazione dei cambiamenti climatici attraverso lo studio delle stelle marine Ctenodiscus crispatus. Nell’ambito di una recente ricerca multidisciplinare condotta dal gruppo scientifico del fisico Pierre Thibault dell’Università degli Studi di Trieste – Dipartimento di Fisica, in questi minuscoli echinodermi presenti nel mare di Norvegia sono state infatti rinvenute delle “spie” sugli effetti del surriscaldamento globale che – per la prima volta – sono stati osservati grazie al potente microscopio sincrotrone Elettra, una delle poche “macchine della luce” esistenti al mondo e preziosamente custodita a Trieste.All’interno di Mare Nordest 2021 verrà dato ampio spazio ad aMare.fvg che, da progetto pilota regionale, è assurto al ruolo di realtà per nove Comuni del litorale della regione Friuli Venezia Giulia, contribuendo a lanciare un ulteriore, importante messaggio di attenzione verso il mondo marino.

Verrà quindi illustrato il progetto Sea Side, realizzato da un gruppo di otto studenti dell’Università di Trieste che, nell’ambito dell’organizzazione internazionale Enactus, sta sviluppando una proposta di imprenditorialità giovanile a scopi sociali e ambientali allo scopo di creare un network di pescatori, istituzioni pubbliche e consumatori per implementare le attività di pulizia e sensibilizzazione sul tema dell’inquinamento marino.  

Non a caso, “Il Mare che vorrei” è il tema cardine di questa edizione. Particolare attenzione viene riservata da sempre infatti alla cultura ambientale e alla salvaguardia del mare. Uno dei principali intenti della manifestazione è infatti quello di promuovere e approfondire le tematiche legate alla conservazione dell’ambiente marino.

Come ulteriore messaggio di attenzione verso il mondo marino, sabato 18 settembre, è prevista, a corollario e completamento della manifestazione l’ormai tradizionale “Pulizia dei Fondali” con la realizzazione della VI edizione dell’Operazione “Clean Water”, coordinate dal Clean Water Project Manager Paolo Melis e affiancata da dimostrazioni di salvataggio in mare con l’ausilio di unità cinofile dei Cani Salvataggio Trieste.

A rimarcare l’importanza della sensibilizzazione sull’inquinamento marino è un dato allarmante: dal 2016 a oggi la media di rifiuti raccolti in mare è stata di oltre 800 kg. a edizione con un continuo aumento della plastica.

In collaborazione con l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale, ASI Sub e i volontari di diverse associazioni e circoli subacquei sarà eseguita inoltre una prospezione subacquea dell’area prospiciente il Molo Audace di Trieste, al fine di consentire la rilevazione e l’aggiornamento della situazione esistente con un intento di carattere didattico e sportivo. L’attività e “La Storia del Molo Audace” verranno presentate nel corso di un simposio da Enrico Torlo (presidente CST Circolo Sommozzatori Trieste) e dal noto subacqueo triestino Claudio Pristavec.

Non mancherà poi un focus sullo sport, con la presentazione della Pallamano Trieste e la premiazione, da parte dell’assessore comunale allo Sport, Giorgio Rossi, degli atleti under 15 e 17 laureatisi recentemente Campioni d’Italia.

Verrà inoltre presentata la pubblicazione Nord Adriatico Magazine, periodico trimestrale di attualità, economia e storia del porto e del golfo di Trieste e Monfalcone incentrata sul mare e su tutto quanto a esso collegato.

E ci sarà spazio infine pure l’intrattenimento con la presenza e la verve del cabarettista, cantante e imitatore Flavio Furian e del noto musicista Maxino con cui forma una coppia comica impareggiabile, ammirata dal vivo e in televisione.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero e si svolgeranno nel rispetto delle norme sanitarie.

Maggiori informazioni e programma completo sulla pagina facebook (www.facebook.com/pages/Mare-Nordest-Trieste/694493867279347) e sul sito www.marenordest.it.

PROGRAMMA Mare Nordest 2021 X edizione “Il Mare che vorrei”

Festival di promozione e cultura del Mare

10 – 11- 12 settembre 2021 Piazza dell’Unità d’Italia – Trieste

Venerdì 10 settembre

10:00   Inaugurazione e saluti istituzionali con presentazione a cura del giornalista Francesco Cardella

10:30   Convegno sullo Scuttling con la partecipazione delle massime autorità delle Regioni Friuli Venezia Giulia e Liguria moderate dall’editor e giornalista sportivo Romano Barluzzi,  recentemente insignito del Tridente d’Oro. Interverranno Paola Del Negro, direttore generale dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale e Paolo Ferraro, direttore dell’Accademia Internazionale di Scienze e Tecniche Subacquee

12:00   Presentazione del progetto aMare.fvg, un ulteriore messaggio di attenzione verso il mondo marino

13:00   Degustazione con prodotti tipici del nostro territorio

15:30   Presentazione di “Dieci anni di Mare Nordest”

17:30   Con la presentazione del giornalista Francesco Cardella, il critico d’arte e d’architettura Marianna Accerboni inaugurerà la mostra fotografica “Il Batiscafo Trieste” allestita da Mare Nordest S.S.D.a.R.L. in collaborazione con l’industria siderurgica Acciai Speciali  Terni e aperta al pubblico per l’intera durata della manifestazione

18:30   Conferenza commemorativa del 61° anniversario della discesa del Batiscafo Trieste sul fondo della Fossa delle Marianne con la partecipazione del saggista Enrico Halupca, autore del libro “Il Trieste (ItaloSvevo – Accademia deli Incolti)

Sabato 11 settembre *

10:30   “Uno sguardo al mare con i raggi X” – Conferenza scientifica sulla misurazione dei cambiamenti climatici attraverso lo studio delle stelle marine con la partecipazione del fisico Pierre Thibault dell’Università degli Studi di Trieste16:30     Presentazione della pubblicazione Nord Adriatico Magazine: attualità, economia e storia del Golfo di Monfalcone – Trieste. Interverranno: Silvio Maranzana, direttore di Nord Adriatico Magazine e i redattori Francesco Cardella e Giulia Stibiel

17:30   Presentazione a  cura di del progetto Sea Side realizzato da un gruppo di otto studenti dell’Università di Trieste che, nell’ambito dell’organizzazione internazionale Enactus, si impegnano a dar vita a un’impresa emergente con un approccio sostenibile alla pesca, che possa  premiare sia i consumatori consapevoli che l’ambiente

18:30   Simposio “La Storia del Molo Audace” e presentazione delle operazioni della prospezione subacquea dell’area prospiciente il Molo Audace di Trieste a cura di Enrico Torlo (presidente CST Circolo Sommozzatori Trieste) e Claudio Pristavec

19:00   Presentazione delle squadre della Pallamano Trieste

19:30   Intrattenimento con Flavio Furian e Maxino

            * Presentazione eventi a cura del giornalista Francesco Cardella

Domenica 12 settembre

10:00   Prospezione subacquea dell’area prospiciente il Molo Audace di Trieste in collaborazione con  l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Orientale

13:00   Chiusura evento

579