Marino risponde per le rime a Pozzo

bologna_udinese-22“Non accetto critiche riguardo a quanto fatto gli anni scorsi.” Pasquale Marino risponde per le rime a quanto apparso sulla gazzetta di oggi, dalle cui colonne il presidente Pozzo attaccava l’operato del triennio targato Marino a Udine“abbiamo raggiunto il settimo posto, l’ottavo posto e i quiarti di finale di coppa UEFA per cui non posso essere attaccato sul lavoro svolto negli ultimi due anni.” Marino risponde a senza timore revereneziale alle accuse rivoltegli dal presidente Pozzo. In una conferenza stampa in cui si è parlato di tutto meno che della partita di domani Marino si è tolo qualche sassolino “qualche macigno” come ha detto  lui dalle scarpe.

Io posso accettare delle critiche sul risultato dell’ultimo mese; l’allenatore è il capro espiatorio in questi casi, ma io posso accettarlo. Non ho mai cercato alibi e non mi sono mai appellato alle assenze, che sono state tante e soprattutto ci hanno colpito nello stesso reparto. Ho dovuto far giocare dei ragazzi fuori reparto, la stampa locale mi ha chiesto ep rmesi di far giocare Romero, che è un ragazzino, e non è ancora pronto; siamo stati anche sfortunati. Io posso accettare anche un esonero, nel mio lavoro ci sta. Non accetto però che il rpesidente presidente mi accusi di aver prodotto pochino in questi due anni e mezzo in cui ho condotto l’Uidnese. Le statisctiche della Lega dimostrano che l’Udinese ha reso tantissimo in rapporto agli investimenti realizzati. E per giunta alla vigilia di una partita importante come quella di domenica.

Marino si è poi soffermato, su invito della stampa, sul ruolo di Lodi: Lodi sta giocando nel ruolo in cui ha giocato di più nella sua carriera. Quando sarà pronto per giocare da metodista, ruolo per il quale gli manca ancora unpo’ di intensità; mi hanno accusato di tutto: di aver fatto giocare Asamoah troppo tardi, ma magari io sapevo quando era pronto per giocare, evitando di esporlo come successo per Romero; mi accusano di cambiare i moduli troppo spesso, hanno accusato lo staff per gli infortuni muscolari: ma quali? Negli ultimi tre anni abbiamo avuto meno infortuni muscolari di tutti; mi hanno accusato (riferendosi alla stampa locale ndr) anche pe rla sede del ritiro, perchè non era in altura.

La squadra sta con me e credo che domani lo dimostrerà. La stagione può riservare ancora delle ottime sorprese, c’è spaxzio per recuperare (e la coppa italia ndr)

Marino a inizio della conferenza stampa ha anche ghignato “L’addetto stampa mi ha chiesto se volevo parlare visto che la squadra era in silenzio stampa; e io gli ho risposto “ma stai scherzando? vuoi che mi perda l’ultimo sabato?”. E in chiusura ha anche dichiarato con ironia ” basta che stia bene i condottiero” facebndo sempre riferimento a quant odichiarato da Pozzo sulla Gazzetta.

Lascia un commento

333