Aperitivo a Grado

Massimo Gon interpreta Chopin – udine – 7 ago

facebook

Serata all’insegna del più puro romanticismo musicale, venerdì 7 agosto alle 21 per UdinEstate. Sul palcoscenico della suggestiva cornice di corte Morpurgo, infatti, per il cartellone dell’estate cittadina salirà il grande pianista Massimo Gon, impegnato in un repertorio interamente dedicato a Frédéric Chopin.
Con anticipo di un anno sulle celebrazioni per il centenario della nascita del celebre compositore polacco, Gon proverà a raccontare il fiume sottile che corre lungo tutto l’arco della produzione pianistica di Chopin. Dal Notturno in mi min., opera giovanile di semplice e commovente bellezza, attraverso l’integrale delle Ballate e degli Improvvisi, fino alla tragica e dolorosa quarta Ballata, il programma darà vita ai fantasmi che hanno popolato l’animo inquieto di questo “moderno Prometeo e, come avvoltoi, ne hanno divorato il cuore”.
Un appuntamento, dunque, davvero imperdibile per tutti gli amanti della musica classica. Un omaggio a Chopin, ma che diventa anche l’occasione per ritrovare il grande pianista isontino (è nato infatti a Staranzano), che da sempre predilige il repertorio romantico e quello del Novecento.
Massimo Gon ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di cinque anni. diplomandosi al Conservatorio”Tartini” di Trieste nella classe di Luciano Gante con lode e menzione speciale. Successivamente ha seguito i corsi estivi di Nikita Magaloff a Ginevra. A seguito di alcune affermazioni in concorsi nazionali (Premio Venezia, Cata Monti di Trieste per la musica moderna e contemporanea, La Spezia, Osimo) e  internazionali (Stresa e “Viotti” di Vercelli) è stato invitato a esibirsi presso importanti enti concertistici italiani (Teatro alla Scala, Teatro Regio di Torino, La Fenice, Filarmonica Romana, Teatro Verdi di Trieste, Teatro Massimo di Palermo), in numerose capitali europee (Mosca, San Pietroburgo, Budapest, Lubiana, Bruxelles) negli Stati Uniti e in America Latina.
Ha partecipato inoltre a numerosi festival internazionali (Mozart Festival di San Pietroburgo, Serate musicali di Stresa, Mittelfest di Cividale, Estate Fiesolana, Asolo Musica, Alghero).
Ha suonato con varie orchestre fra cui la Filarmonica di San Pietroburgo, l’Angelicum di Milano, con la Filarmonica di Sofia, con l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste e Pierluigi da Palestrina di Cagliari e con la Nuova Orchestra Busoni di Trieste. Ha inciso per l’etichetta Empire Master Sound di Bruxelles e, con Velut Luna, ha pubblicato un CD con l’integrale dei 12 Grandi Studi di Liszt.
Predilige il repertorio romantico e quello del Novecento con un’attenzione particolare rivolta alla musica contemporanea, spesso proponendo opere in prima esecuzione.
Attualmente insegna al Conservatorio”G. Tartini” di Trieste e, periodicamente è invitato a tenere delle Master Class presso altre istituzioni (Conservatorio Cajkovskij di Mosca, Accademia Liszt di Budapest, Trinity College di Londra, Accademia di Musica di Mannheim).
Ha fatto parte della giuria di importanti concorsi pianistici (Budapest, Treviso, Ravenna, Trieste, Gorizia, Osimo, Lubiana).
Per lo spettacolo di Massimo Gon la biglietteria del PuntoInforma di via Savorgnana 12 (tel 0432 414717/718) è aperta dalle 11 alle 13 e dalle 17.30 alle 19.30, e, dalle 20, nella serata del concerto. In caso di maltempo ci si sposterà al Teatro Palamostre, dove, sempre dalle 20 sarà allestita la biglietteria.

492