Maturità: sito MIUR monitorato, nessun attacco


La seconda chiave informatica, quella che consentirà alle commissioni d’esame di accedere alle tracce dei temi, sarà distribuita soltanto domani mattina: ma da giorni la polizia postale sta monitorando il sito del ministero dell’Istruzione per evitare che gli hacker possano entrare in possesso del codice prima che questo venga reso pubblico. Un controllo “capillare e molto attento” sottolineano dalla polizia postale che finora è stato efficace in quanto sul sito – la ‘porta, spiegano gli esperti, da aprire per tentare di accedere alle tracce – non si sono registrate nè anomalie nè tantomeno attacchi. Il lavoro degli esperti della polizia postale è iniziato almeno una settimana fa, quando alle commissioni sono stati inviati i plichi informatici con le tracce e la prima delle due chiavi cifrate. Entrambi inutili e non apribili fino a quando, domani mattina in contemporanea in tutta Italia, il ministero invierà la seconda chiave. Dalla polizia postale escludono inoltre che qualcuno, già oggi, possa entrare in possesso dell’ultima chiave e inviarla a chi ha già gli altri dati informatici: impossibile farlo senza farsi individuare e troppo complesso il sistema di cifratura. In ogni caso, il monitoraggio sarà ancora più attento nelle prossime ore e comunque fino alla fine delle prove scritte, anche per verificare se qualcuno inserisca su internet le tracce prima che queste siano state rese ufficialmente pubbliche.

Lascia un commento

512