Bearzi

Mestroni: inaccettabile quanto successo alla Cavarzerani

cavarzerani2
E’ inaccettabile quanto successo stamane alla Cavarzerani, fruizione del luogo che non rispetta gli accordi presi tra Regione e Ministero dell’Interno per quanto riguarda il numero massimo di clandestini che vi possono trovare rifugio. I profughi ora alla Cavarzerani hanno portato negli anni a Udine di tutto: tubercolosi, spaccio, violenze sessuali, risse e adesso addirittura rivolte. Qui la rivolta la dovrebbero fare gli udinesi contro Honsell e contro la presidente Serracchiani che dovrebbero dimettersi per avere da anni messo a repentaglio la sicurezza di interi quartieri.
Occorre dividere per etnie i clandestini affinchè non si scontrino tra loro e dare inizio ad una politica severissima di espulsione per chi si è reso complice di ogni tipo di reato.
Purtroppo le procedure di espulsione e i tempi dei ricorsi sono lunghissime e vanno immediatamente sburocratizzati.
Chiamiamo a raccolta gli udinesi verso una grande mobilitazione di massa che organizzeremo. E’ ora di dire basta ad una situazione che fa comodo solo alle coop rosse e ai partiti di sinistra.
Queste le parole in merito ai fatti di lunedì mattina di Lorenzo Mestroni, Forza Nuova Udine

facebook
703