Bearzi

Meteo 7 Dicembre 2012

Il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare comunica le previsioni del tempo sull’Italia. Situazione: residue condizioni di instabilità sulle regioni adriatiche e al sud mentre una veloce perturbazione, attualmente sulla Francia, porterà condizioni di tempo perturbato, vento e neve in pianura ad iniziare dalle regioni settentrionali nella seconda parte della giornata. Tempo previsto fino alle 24 di oggi. – al Nord: velature in transito su tutto il nord e residui rovesci sulla Romagna in miglioramento nel corso della mattinata. Sempre nel corso della mattinata tendenza a rapido aumento delle nubi ad iniziare dai settori occidentali con successivo rapido peggioramento dalla tarda mattinata a cui saranno associate precipitazioni nevose sulla Valle d’Aosta e fino in pianura sul Piemonte e sulla Lombardia occidentale, a quote collinari sulla Liguria. Nel pomeriggio le precipitazioni nevose si estenderanno verso est interessando fino in pianura tutte le restanti regioni settentrionali, ad eccezione delle aree costiere del basso Veneto e della Romagna dove le precipitazioni si presentano sotto forma di pioggia. Durante la sera cesseranno i fenomeni sulle regioni occidentali continuando ad insistere su quelle orientali con neve fino in pianura, specie sull’Emilia, e pioggia sulle aree costiere della Romagna. – al Centro e Sardegna: addensamenti nuvolosi con residui rovesci su Marche ed Abruzzo; poche nubi sulle restanti regioni con annuvolamenti medio-alti in intensificazione ad iniziare da alta Toscana e Marche. Nuvolosità in aumento col passare delle ore con precipitazioni nevose a quote collinari ad iniziare dall’alta toscana dal pomeriggio, in estensione alle aree interne delle restanti regioni peninsulari. Alla sera aumenteranno le nubi anche sulla Sardegna con precipitazioni anche a carattere di rovescio; fenomeni in graduale intensificazione sulle regioni tirreniche peninsulari, a prevalente carattere temporalesco tra bassa Toscana, alto Lazio ed Umbria occidentale, anche a carattere grandinigeno e con neve fino in collina. Sul finire della serata precipitazioni nevose, localmente fino in pianura, interesseranno le aree interne centro-settentrionali della Toscana e dell’Umbria. – al Sud e Sicilia: residui addensamenti e locali rovesci su zone costiere adriatiche, Sicilia settentrionale e Calabria tirrenica; poche nubi sulle restanti regioni con tendenza all’aumento della nuvolosità nel corso del pomeriggio ad iniziare dalla Campania, in un contesto comunque di assenza di fenomeni significativi fino in serata quando le prime precipitazioni interessano la Campania ed il Molise con neve in appennino oltre gli 800-1000 metri. Temperature: in diminuzione al centro-nord, specie in pianura padana, stazionarie altrove. Venti: moderati nord-occidentali sulla Sicilia; deboli occidentali sulle aree tirreniche con locali rinforzi e tendenti a divenire forti in serata su Lazio, Toscana e Sardegna; da deboli a moderati orientali al nord; deboli settentrionali altrove, con rinforzi sulla Puglia con tendenza a provenire dai quadranti occidentali. Mari: agitati lo Stretto di Sicilia e lo Ionio meridionale con moto ondoso in attenuazione; da mossi a molto mossi i restanti mari con tendenza a nuovo aumento del moto ondoso in serata su Mar di Sardegna e tirreno centro settentrionale.

facebook

Lascia un commento

378