Bearzi

Milan-Sampdoria 0-1. Gol di Costa, rossoneri confusi sfiorano il pari nel finale – le pagelle

 26 agosto 2012 – La Samp espugna San Siro sponda Milan alla prima di campionato grazie a un gol di Costa su calcio d’angolo al 14° della ripresa. Il Milan dopo il vantaggio blucerchiato va vicino due volte vicino al pareggio: prima con Yepes con un colpo di testa parato da Romero e poi, al 90° con un tiro dalla distanza di Boateng che termina la sua corsa sul palo

ammoniti:

Milan: Bonera,  Boateng

Sampdoria: Romero, Gastaldello, Costa, Tisosne, Kristicic

 

MILAN

ABBIATI 6: non arriva sul colpo di testa di Costa. Non ha colpe particolari.

DE SCIGLIO 6: senza infamia e sena lode dalle sue parti si aggira il pericoloso Eder. Manca i tempi per gli affondi

BONERA 5,5: rischia lo scalpo quando si fa soffiare la palla da Eder ma poi rientra sull’attacante sampdoriano impedendogli la battuta a rete

YEPES 6: la difesa del Milan è aggrappata a questo 36enne difensore che, almeno per oggi non ha sfigurato facendosi battere solo dal colpo di testa di Costa. Sfiora il pareggio che gli viene negato da Romero

ANTONINI 6: non compie errori ciclopici né si segnala in progressioni offensive degne di nota. E’ lìunico reduve della difesa dell’anno scorso (in attesa di recuperare Abate)

FLAMINI 5: giocatore che no vale sicuramente i 4,5 milioni di ingaggio che percepiva fino all’anno scorso e che non vale forse neanche il milione e rotti che percepisce adesso

MONTOLIVO 6: distribuisce il gioco secondo quanto richiesto senza però essere Pirlo. Insomma fa il compitino ma per cambiare il gioco del diavolo ci vorrà tempo

NOCERINO 5: dove sono finite le sue incursione e il tempismo delle sue penetrazioni? Qualcosa non funziona nell’impianto di questo Milan.

BOATENG 6: servito con tempi sbagliati non riesce a scaricare la sua potenza né la sua classe. La presenza di un regista basso gli toglie ovviamente anche gran parte di palloni giocabili. A un sospiro dalla fine cerca il jolly ma è il palo a dirgli no e poi ancor aRomero al 94° gli nega il pareggio

EL SHAARAWI 5: piccolo Faraone crescerai. La samp è ben organizzata dietro e il talentino rossonero fatica a trovare gli spazi giusti. Avrà altre chance

dal 56° PAZZINI 5,5: entra poco prima del vantaggio poi non riescono a servirgli una palla buona.

ROBINHO 6,5: rimane un mistero perchè dopo il vantaggio doriano Allegri scelga di sostituirlo dopo che aveva acceso le fantasie rossonere a inizio ripresa

dal 59° EMANUELSON 5,5: cerca di dare la scossa senza riuscirci.

ALLEGRI 5: si trova a fare i conti con quello che ha ma la scelta di schierare Montolivo regista basso sembra togliere gioco a Boateng. Sotto di un gol toglie il giocatore più pericoloso

 

SAMPDORIA

ROMERO 7: la parata sul colpo di testa di Yepes con l’aiuto del palo ha del miracoloso così come al 94° la parata su Boateng. Sulla botta del ghanese all’89° è ancora  il palo a salvargli la domenica

BERARDI 6: la samp ha una difesa ordinata e in trasferta a San Siro alla prima di campionato va bene anche se non affonda i colpi in percussione

GASTALDELLO 6: leader e capitano della difesa doriana non si trova davanti più Ibra, ma Robinho e El Shaarawy: il compitò è difficile ma no imposisbile. Salva il risultato al 94°

ROSSINI 6,5: preciso e concreto sul centrosinistra chiude una bella cerniera difensiva della squadra blucerchiata

COSTA 6,5: anche lui affonda poco ma la Samp è alla prima al ritorno in serie A per cui anche un pareggio sarebbe stato buono. E’ suo il merito di trasformare il punto in una vittoria esterna

OBIANG 6,5: se ne parlava bene da tempo ma il giovane spagnolo del centrocampo blucerchiato è un giocatore davvero pronto anche per la massima serie

TISSONE 6,5: va di cucito in possesso di palla e di clava quando serve. ha esperienza e si candida a essere il faro della Samp

POLI 6: il ragazzo dopo l’estate con le valigie in mano è rimasto a Genova. Può fare meglio con le sue potenzialità

dall’ 82° MUNARI sv: entra nel finale per difendere il gol del vantaggio

ESTIGARRIBIA 5: acquistato dopo tira e molla con la Juventus in questa prima uscita dimostra i suoi limiti. Forse è un esterno più che una punta esterna

dal 74° MAXI LOPEZ sv: chiamato nel finale a tenere su palla non riesce nell’intento ma il Milan non riesce comunque a trovare il pareggio

KRISTICIC 5,5: partita non facile per l’esordio in serie A. Seppur non si trovi davanti nessuna delle gloriose colonne difensive del Milan fa fatica

EDER 6,5: è un giocatore di notevole talento e oggi a San Siro ha fatto vedere alcuni lampi delle sue capacità. Gli manca il gol ma tiene in apprensione la difesa rossonera

dal 76° SORIANO 6: mette un po’ di sostanza quando il MIian cerca l’affondo nel finale

FERRARA 6,5: organizza una buona squadra di fase difensiva scegliendo di giocarsela senza la punta di peso. Il Milan non riesce a organizzare una aziaone manovrata per tentare il gol. La squadra ha discrete qualità

 

 

 

 

 

facebook

Lascia un commento

412