Bearzi

Milan Udinese. Le parole di Mister Gotti

Dopo la Juventus in Coppa Italia, un’altra trasferta contro un avversario blasonato. Con quale spirito affrontate questa sfida?L’idea è di avere sempre un atteggiamento positivo ed esser sempre pronti, poi i risultati sono determinati anche da altri fattori. L’importante è dare consapevolezza sempre maggiore alla squadra anche a seconda delle difficoltà che si possono incontrare in campo”.

Il Milan, con l’arrivo di Ibrahimovic, ha acceso l’entusiasmo dell’ambiente. Che avversario si aspetta?Il Milan ha fatto una buona gara con il Cagliari ed anche in coppa contro la Spal. La classifica è un po’ bugiarda rispetto a quanto hanno fatto vedere in campo. Proveranno a fare la partita ma manterranno l’equilibrio. L’arrivo di Ibra è stato un tonico e l’ambiente ne sta giovando ma dal suo arrivo hanno anche cambiato qualcosa tatticamente. Credo che la partita possa essere giocata sugli episodi e dovremo essere bravi a gestirli, oltre a limitare le giocate dei singoli e avere la forza mentale di ribattere colpo su colpo”.

Tatticamente cambierà qualcosa?L’assetto tattico dipende dal tipo di partita che si vuole impostare al di là dei numeri. Di partenza il sistema sarà il 3-5-2 ma con gli accorgimenti del caso per la gara di domani”.

Le scelte dei singoli dipenderanno anche dalla gara di Torino?Di sicuro alcuni dei giocatori visti in Coppa potranno tornare utili domani, non metto la croce addosso a nessuno. Considerando che si giocava contro la Juve ho colto anche delle piccole sfumature. Sarà importante far entrare bene in partita Lasagna perché se parte bene può superare un po’ di delusione per questo momento del suo percorso ”.

facebook
1.200