Montagna FVG: tutte le attività sulla neve fino al 26 gennaio

L’escursione con il gatto delle nevi, imperdibile esperienza che accompagnerà gli appassionati in quota al rifugio “M. Ferro” per scoprire i prodotti locali e l’evento DolomIce, il festival di arrampicata sul ghiaccio organizzato sempre a Sappada. Sono queste le principali novità della settimana nel calendario delle attività extra sci che abbracciano la montagna del Friuli Venezia Giulia, organizzate in collaborazione con reti e consorzi, a cui si aggiunge l’evento a Piancavallo “Provelibere tour”, il 22 e 23 gennaio, la due giorni di Pool Sci Italia – il “parco giochi” per appassionati della neve e dello sci – in cui è possibile testare gratuitamente tutti i migliori marchi di sci.

Sappada, come anticipato, sabato 22 e domenica 23 gennaio va in scena il DolomIce, l’appuntamento adatto per gli appassionati del ghiaccio, che trasforma la località sciistica in una palestra per l’arrampicata. Per chi volesse provare l’emozione di salire a bordo del gatto delle nevi, sempre nel weekend, sono state programmate due gite (partenza alle 11.15) per raggiungere il Monte Ferro e dedicarsi alla degustazione di prodotti locali. Oltre a questi due appuntamenti,Sappadaoffre l’opportunità di dedicarsi alla ciaspolata in quota con la guida alpina alla scoperta de “Il sentiero Miravalle” o altri percorsi anche con partenza da Cima Sappada, approcciarsi all’arrampicata su ghiaccio, sempre con la guida alpina, e scegliere tra sci alpinismo (anche in notturna), la sciata con i campioni olimpici Pietro Piller Cottrer e Silvio Fauner, oppure il winter nodic walking al laghetto delle trote, il giro con la slitta trainata dai cavalli e la camminata alla scoperta della Sappada vecchia. Tutte le informazioni e le prenotazioni sono disponibili all’infopoint di PromoTurismoFVG della località montana (tel. 0435 469131; [email protected]).

L’incanto del borgo di Sauris farà ancora da cornice a numerose attività per rigenerarsi in mezzo alla natura: da “La magia del monte Ruke” allo yoga con Michela, e ancora winter breathing e forest bathing, meditazione sonora, pilates e il giro alla scoperta della natura, ma ci sono anche la caccia al tesoro, il laboratorio del legno per i più piccoli e famiglie e la degustazione di prodotti saurani (Informazioni e prenotazioni allo IAT di Sauris (tel. 0433.86076; [email protected]).

Anche a Forni di Sopra non mancano le ciaspolate in quota per apprezzare Truoi dal Von, o quelle a fondovalle tra la magia dei boschi imbiancati o ammirando il tramonto. Rimane aperto il nuovissimo palaghiaccio “Dolomiti in tutti i sensi”, si può scoprire l’hockey e altri sport sulla neve e ancora avvicinarsi allo sci escursionismo o dedicarsi allo scialpinismo per salire a Malga Tartoi (info e prenotazioni: Infopoint PromoTurismoFVG Forni di Sopra, tel. 0433 886767; [email protected]).

Sempre immersi nell’incontaminata natura della Carnia, si può scegliere tra scialpinismo, approccio all’arrampicata, la passeggiata con le lanterne o la ciaspolata serale e la visita alle grotte. Sono le attività sullo Zoncolan, che per i più piccoli ripropone a Sutrio “Una mucca per amico” o laboratori artigianali (Informazioni e prenotazioni: Visit Zoncolan-Sutrio tel. 0433 778921). A Caneva ritorna l’appuntamento con L’allegra fattoria di Romina e Ivan e a Verzegnis domenica c’è la Ciaspolata nel bosco con aperitivo, ma non mancano escursioni di sci alpinismo, trekking invernale alla casera Mimoias, astrotrekking, la gita dal fondovalle di Arta al pulpito di Cabia e la salita al rifugio Marinelli (Info e Prenotazioni: Alpi Dolomiti Friulane, Arta Terme – 0433786171 [email protected]).

Dalle Dolomiti partiranno escursioni con le ciaspole (di giorno ma anche di notte), lezioni di nivologia, corsi di degustazione di grappe e l’iniziativa “Una giornata con il casaro” per apprendere la preparazione di formaggi e ricotte (Informazioni e prenotazioni: Gierre sas, tel. 3333 866363 [email protected]), mentre a Piancavallo sono in programma “Il bosco si riempie di stelle: Una ciaspolata notturna per conoscere il bosco di notte ed uscirne per ammirare il cielo pieno di stelle” e “I segreti di Piancavallo: Una ciaspolata-gioco per conoscere meglio gli abitanti di Piancavallo divertendoci sulla neve” (Info www.eupolis.info[email protected], Prenotazioni: bit.ly/Piancavallo_prenotazioni).

Sulle Alpi Giulie, a Tarvisio, continua la proposta di escursioni con racchette da neve al Rifugio Zacchi e Grego e numerose passeggiate in mezzo alla neve dei Laghi di Fusine, Alpe del Lago,  Spaik Alm, Val Saisera, sentiero Vuom, Anello Monte Palla e Prati di Rutte o in notturna a scoprire i Prati Oitzinger, o quella storica Abschnitt Saisera. Inoltre, si può optare per la gita in carrozza, lo sci nordico all’Arena Paruzzi, snow fat bike in Val Bartolo al Rifugio Zacchi o Val Saisera, forest bathing e snow yoga, e, per i più piccoli, Ciasporellando all’imbrunire o l’approccio all’arrampicata e diversi laboratori, in aggiunta al nuovo Snow Park di Valbruna, il Kinderalm, adatto ai principianti e agli amanti degli slittini/bob (info e prenotazioni: Infopoint PromoTurismoFVG Tarvisio, [email protected]; tel. +39 0428 2135).

Tutte le attività sono consultabili sul sito Montagna365 del portale di PromoTurismoFVG, alla sezione “Neve e ghiaccio” (www.turismofvg.it/it/montagna365/neve-e-ghiaccio).

IMPIANTI APERTI: NIENTE CODE ALLE CASSE CON LA TICKET CARD

Nel frattempo, proseguono le aperture degli impianti sciistici delle sei località montane del Friuli Venezia Giulia e per tenersi aggiornati è sempre possibile consultare la sezione InfoNeve (www.turismofvg.it/montagna/infoneve).

PromoTurismoFVG ribadisce le regole subentrate dal 10 gennaio per sciare, che prevedono maggiore attenzione sulle piste da parte degli sciatori: oltre all’obbligo di possedere il green pass rafforzato (rilasciato solo a ciclo vaccinale completo o se si è guariti dal Covid), sugli impianti “chiusi” (telecabine, funivie, seggiovie a cupola abbassata, tappeti coperti) è richiesto l’utilizzo di mascherina Ffp2 e resta l’obbligo di indossare la mascherina (anche chirurgica) su tutti quelli aperti.

Inoltre, per evitare code alle casse, PromoTurismoFVG offre agli appassionati dello sci la possibilità di comprare il biglietto online: occorre registrarsi sul sito e recarsi – una sola volta – alle biglietterie per il ritiro della “Ticket Card” (costo di 5 euro con validità di cinque anni); dalla volta successiva sarà possibile caricare direttamente sulla card i biglietti, evitando così ulteriori passaggi alle casse, e presentarsi direttamente ai tornelli degli impianti. Sul portale, all’indirizzo https://fvg.axess.shop/it, sono disponibili gli skipass giornalieri, 3, 4 e 5 ore: selezionando “Acquista” si potrà scegliere uno skipass valido per i comprensori di Tarvisio, Zoncolan, Sappada e Piancavallo, oppure per Sella Nevea e Forni di Sopra, a tariffa scontata.

Chi acquista lo skipass, ma è ancora sprovvisto di “Ticket Card” riceverà un voucher e dovrà recarsi alle casse per la conversione in biglietto. Alcune tipologie di skipass sono disponibili solo alle casse, come i pacchetti famiglia o per coloro cha hanno diritto a particolari riduzioni.

Nel frattempo, proseguono le verifiche sulle piste: PromoTurismoFVG, con l’ausilio di alcune ditte esterne e la collaborazione delle forze dell’ordine, effettua costantemente controlli in prossimità degli ingressi dei principali impianti e dei punti d’accesso maggiori, e invita gli sciatori a rispettare le regole tra distanziamento e utilizzo della mascherina per godersi in sicurezza una giornata sulla neve.

Si ricorda inoltre che dal 1° gennaio sono in vigore le nuove normative del decreto 40/2021, che mira ad aumentare la sicurezza di chi pratica le diverse discipline sportive invernali in Italia, tra cui lo sci: l’obbligo dell’utilizzo del casco ai minori di 18 anni, il possesso di una polizza assicurativa per responsabilità civile contro terzi (PromoTurismoFVG offre la possibilità di acquistarla in abbinata allo skipass con una maggiorazione di 3 euro) e il divieto di sciare o praticare sport invernali in stato di ebbrezza in conseguenza di uso di bevande alcoliche e di sostanze tossicologiche.

1.282