Montella: Di Natale, gli piacerebbe lavorare con me ma non se la sente di lasciare Udine

di natale saluta curva
“Non è che ho telefonato io a Di Natale, veramente lo ha fatto lui, gli piacerebbe lavorare con me ma non se la sente di lasciare Udine”.

Lo ha raccontato Vincenzo Montella alla vigilia della trasferta contro l’Udinese, e contro l’attaccante di cui il tecnico viola è amico da tempo. “Mi aveva chiamato, lì per lì non gli ho risposto perché non me la sentivo – ha proseguito sorridendo Montella – poi però l’ho richiamato. Fra noi c’é un’amicizia di lungo corso, c’é grande stima, ho capito che in fondo avrebbe voluto lavorare con me. Però, come detto, non se la sente di venire via da Udine e forse, volendo giocare sempre titolare, con me questo non potrebbe accadere sempre”. Stesso discorso per Frank Lampard, il capitano del Chelsea, il cui nome è stato accostato in questi giorni al club viola. “Cosa ne penso? Non mi dispiacerebbe allenarlo – ha sorriso l’allenatore della Fiorentina – L’ho visto lavorare al Chelsea, é un grandissimo professionista, anche integro fisicamente.

E’ bello che possa aver manifestato, direttamente o meno, l’interesse per noi, è un motivo di orgoglio ed è un giocatore che potrebbe farci comodo ma – ha chiosato ridendo – se accetta anche lui la panchina”

434