More Than Jazz, inizio da sold out per The Weather Repost trio

Un inizio che ha già il sapore del successo. Si apre infatti con un sold out il primo appuntamento di More Than Jazz, il festival che ogni giovedì d’estate, fino al 27 agosto, riporterà a Udine i colori, le emozioni e le suggestioni non solo del jazz, ma di tutte quelle variegate sfaccettature che la musica in generale, anche quella improvvisata, è capace di regalare.

            Ad accogliere il numeroso pubblico, domani, giovedì 9 luglio, alle 21.30 sul plateatico di piazza Libertà, sarà The weather repost trio, formazione che al solo leggere i nomi dei componenti non avrebbe bisogno di presentazioni, ovvero UT Gandhi, Nevio Zaninotto e Rudy Fantin, tutti e tre musicisti regionali, ma famosi a livello nazionale ed internazionale.

            Percussionista e batterista di formazioni storiche italiane, come ad esempio Rava Electric 5, e di leggende come Dino Saluzzi, UT Gandhi ha all’attivo oltre 150 cd realizzati per le più importanti case discografiche. Nevio Zaninotto è leader di formazioni che vedono presenti musicisti internazionali del calibro di Andy Watson e Renato Chicco, mentre Rudy Fantin colora il suono attraverso la suggestione del Fender Rhodes e dell’organo Hammond, assieme al piacere dell’accompagnamento maturato con artisti come Cheryl Porter, di cui è direttore artistico.

            Un inizio quindi da tutto esaurito per SimulArte, la cooperativa organizzatrice del festival, che, lo ricordiamo, gode del sostegno di Regione, Comune di Udine e Fondazione Friuli, oltre alla collaborazione e al supporto di numerose realtà pubbliche e private.

            Quello di domani, così come tutti gli altri concerti, sono a ingresso gratuito, ma con prenotazione obbligatoria o sul sito di SimulArte o telefonando allo 0432 1482124 (dal lunedì al sabato 16 alle 19) o, ancora, inviando una email a [email protected]. Il concerto rispetterà tutte le norme per garantire il distanziamento interpersonale tra i presenti e per evitare assembramenti all’inizio dello spettacolo si consiglia di arrivare con congruo anticipo.

            Tutto pronto, intanto, per il prossimo appuntamento. Il 16 luglio la scena sarà per il gruppo formato da Emanuele Filippi, pluripremiato pianista udinese emigrato a New York, Jure Pukl, sassofonista sloveno annoverato tra i principali esponenti del sax tenore in Europa, Marco D’Orlando, considerato uno dei più grandi talenti del panorama regionale, con all’attivo prestigiose collaborazioni in tutta Italia, e Camilla Isola, danzatrice udinese diplomata con onori al Trinity Laban Conservatoire of Music and Dance di Londra.

560