Mostra a Villa Manin: “il verde alfabeto”

A partire da domenica 8 maggio e fino al 26 giugno 2022 sei appuntamenti gratuiti a tema naturalistico arricchiscono l’esposizione “Il verde alfabeto”, ospitata nella Barchessa di Levante a Villa Manin e aperta fino al 3 luglio. Una mostra che si configura come una dettagliata “mappa” delle aree verdi del Friuli Venezia Giulia, tra fotografie, pubblicazioni e testi esplicativi che descrivono i parchi e i giardini pubblici, autentici compendi di arte e natura, nei loro aspetti storici, botanici, artistici e progettuali. Ogni incontro con gli esperti sarà preceduto da una visita guidata gratuita alla mostra, a cura del Gruppo di lavoro Erpac che ha progettato l’esposizione, mentre gli incontri curati da Italia Nostra e dagli Amici dei Musei e dell’Arte prevedono visite guidate gratuite con gli stessi relatori. Primo appuntamento dunque domenica 8 maggio alle 15 nell’aula riunioni Villa Manin (sempre nella Barchessa di Levante) con l’architetto Antonio Stampanato, esperto di gestione dei giardini storici, accessibilità degli spazi verdi e strategie di resilienza ecologica dei sistemi urbani e paesaggistici; interverrà sul tema “Nuove funzioni per il giardino storico tra conservazione, restauro e valorizzazione”. Seguirà domenica 15 maggio, sempre alle 15, “Strategie narrative multimediali per la valorizzazione di parchi e giardini storici” con l’architetto Mina Fiore, libera professionista e consulente per progetti di architettura del paesaggio di livello internazionale. Sabato 21 maggio alle 15 spazio al tema “L’impegno di ItaliaNostra in difesa dei giardini storici” a cura dell’architetto Renato Bosa, presidente regionale dell’associazione Italia Nostra, con visita guidata alla mostra e al parco di Villa Manin (per i 60 anni della Sezione di Udine). Domenica 5 giugno alle 16 il dott. Oldino Cernoja, presidente della Fondazione de Claricini  Dornpacher di Bottenicco di Moimacco, illustrerà “I giardini storici di Villa de Claricini Dornpacher di Bottenicco di Moimacco”.  Sabato 18 giugno invece sarà la volta dell’appuntamento, alle 16, con Franco Molinari, architetto, coordinatore del Gruppo di lavoro per i Parchi e Giardini Storici di “Rotary per la Regione”, in dialogo con la docente Francesca Venuto, storica dei giardini e presidente dell’Associazione Udinese Amici dei Musei e dell’Arte, in “Giardini e Parchi Storici: una risorsa da coltivare, problemi e prospettive”.  Seguirà una visita guidata alla mostra e al parco di Villa Manin (per gli Amici dei Musei e i partecipanti all’incontro). Infine domenica 26 giugno, alle 16, ritornano l’architetto Mina Fiore e l’architetto Antonio Stampanato questa volta per parlare di“Neologismi all’interno del vocabolario del giardino storico”. La mostra “Il verde alfabeto” è allestita nella sala espositiva della Barchessa di Levante di Villa Manin a Passariano (Udine) ed è curata dal gruppo di lavoro del Progetto sui parchi e sui giardini storici del Fvg del Servizio catalogazione, promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio di Erpac (Umberto Alberini, Emiliana De Paulis, Mabel Englaro, Giorgia Gemo, Paolo Tomasella). A rendere curiosa la mostra è anche la sezione dedicata ad alcune personalità di fama, coinvolte nella storia di questi luoghi: dallo psichiatra Franco Basaglia a Giacomo Casanova, da Ernest Hemingway a Giuseppe Ungaretti, da Amedeo Giacomini fino a Russell Page, uno tra i più importanti architetti del paesaggio attivi nel Novecento. In esposizione anche il progetto originale elaborato per un giardino privato friulano nel 1938 dall’architetto piemontese Giuseppe Roda, discendente della famiglia dei “giardinieri” di Casa Savoia, e progettista di diversi parchi in Italia e in Europa, e un tributo video in memoria dell’architetto del paesaggio Paolo De Rocco. Il progetto Parchi e giardini storici è da sempre supportato da associazioni, studiosi della materia, tra cui la storica dell’arte Francesca Venuto, dagli stessi proprietari e da tecnici delle varie Amministrazioni pubbliche coinvolte. Tra le associazioni si ricorda: Consorzio per la Salvaguardia dei Castelli Storici del Friuli Venezia; Associazione Dimore Storiche Italiane (A.D.S.I.)- FVG; “Rotary per la Regione”, azione di pubblico interesse fra i venti Rotary Club del Friuli Venezia Giulia tra cui il Rotary Club Codroipo -Villa Manin, Italia Nostra – FVG.  

INFORMAZIONI

Orari e giorni di apertura della mostra: da martedì a domenica;  ore 10.30  – 13 e  13.30 – 18.30

Per informazioni, prenotazioni e visite guidate gratuite: presso il  bookshop  di Villa Manin, chiamando i  seguenti numeri  telefonici: +39 0432-821258 / 0432-821257 o scrivendo a:  [email protected].it

Prenotazioni:  fino ad esaurimento posti (massimodi 25 persone per ogni visita).

L’accesso alle visite potrà avvenire secondo le norme  ministeriali  anti COVID19 vigenti.

IL PROGRAMMA

Domenica 8 maggio, aula riunioni,  ore 15.00, arch. Antonio Stampanato: Nuove funzioni per il giardino storico tra conservazione, restauro e valorizzazione.

Domenica 15 maggio, aula riunioni, ore 15.00, arch. Mina Fiore: Strategie narrative multimediali per la valorizzazione di parchi e giardini storici.

Sabato 21 maggio, aula riunioni, ore 15.00: L’impegno di Italia Nostra in difesa dei giardini storici, a cura dell’architetto Renato Bosa, con visita guidata alla mostra e al parco di Villa Manin (per i 60 anni della Sezione di Udine) 

Domenica 5 giugno, aula riunioni,  ore 16.00, dott. Oldino Cernoja: I giardini storici di Villa de Claricini Dornpacher di Bottenicco di Moimacco   

Sabato 18 giugno,aula riunioni,  ore 16.00,arch. Franco Molinari, con “Rotary per la Regione”: Giardini e Parchi Storici: una risorsa da coltivare, problemi e prospettive. Dialogo con Francesca Venuto, storica dei giardini. Seguirà visita guidata alla mostra e al parco di Villa Manin (per gli Amici dei Musei e i partecipanti all’incontro).

Domenica 26 giugno, sala convegni, ore 16.00, arch. Mina Fiore e arch. Antonio Stampanato: Neologismi all’interno del vocabolario del giardino storico

>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>>> 

I RELATORI

Renato Bosa, architetto, presidente regionale dell’associazione Italia Nostra, per la quale ha curato incontri, visite guidate, convegni e pubblicazioni sulla conservazione, tutela e restauro dei Giardini Storici.

Oldino Cernoja, presidente della Fondazione de Claricini Dornpacher di Bottenicco di Moimacco, vice presidente vicario del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Friuli, membro dell’Accademia udinese delle Scienze Lettere ed Arti, consigliere regionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane.

Mina Fiore. Laureata in Architettura al Politecnico di Milano, libera professionista e consulente per progetti di architettura del paesaggio di livello internazionale. Ha realizzato spazi aperti pubblici e privati, giardini terapeutici, redatto masterplan paesaggistici, tenuto lectures presso università ed enti di formazione e pubblicato articoli su riviste di settore. Dal 2017 è curatrice della sezione “Paesaggi” del sito web di architettura e cultura weArch (www.wearch.eu).

Franco Molinari, architetto, coordinatore del Gruppo di lavoro per i Parchi e Giardini Storici di “Rotary per la Regione”, autore di Piani particolareggiati per Passariano, Erto e Casso, Valvasone, già esperto scelto dal Consiglio regionale in organismi dedicati alla catalogazione dei beni culturali e alla loro promozione turistica, già Presidente dell’Associazione fra le Pro Loco del Friuli Venezia Giulia e membro del Consiglio Nazionale UNPLI.

Antonio Stampanato. Si laurea in Agraria Tropicale e in Architettura del Paesaggio a Firenze con una tesi sulle smart city. Nell’attività professionale ha sviluppato competenze specifiche sulla gestione della componente vegetale dei giardini storici, sull’accessibilità degli spazi verdi, la mobilità dolce, le architetture vegetali e le strategie di resilienza ecologica dei sistemi urbani e paesaggistici.

Francesca Venuto, storica dell’arte, è autrice di Giardini del Friuli Venezia Giulia. Arte e storia (Pordenone 1991) e di La villa di Passariano. Dimora e destino dei nobili Manin (Passariano, 2001). Già docente di Storia dei giardini e Architettura del Paesaggio presso le Università di Venezia Ca’ Foscari, Trieste e Udine, ha introdotto il volume Parchi e giardini storici del Friuli Venezia Giulia. Un patrimonio che si svela (Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, 2013). ? presidente dell’Associazione Udinese Amici dei Musei e dell’Arte.

762