Natale a Gorizia: più luccicante, ma spendendo la metà

Gorizia. Più luci, ma consumi energetici dimezzati. Sarà una Gorizia mai così “accesa” e sfavillante quella che festeggerà il Natale 2012 e l’arrivo del nuovo anno e a renderlo possibile è il nuovo piano delle luminarie e dei giochi di luce varato dal Comune.
Per rendere ancor più suggestiva l’atmosfera natalizia nel centro cittadino sono stati utilizzati ben 193 corpi luminosi (una ventina in più dello scorso anno): stelle, “ghiaccioli”, fiocchi, flash e cascate di varie misure (fino a 10 metri di sviluppo lineare) e di vari colori illumineranno vie e piazze della città, con affascinanti giochi d’intermittenza. La nuova struttura luminosa interessa il tratto di Corso Italia compreso tra il Parco della Rimembranza e l’incrocio con le vie Garibaldi e Diaz, protraendosi in tutto Corso Verdi, via Ascoli compresa. Unica interruzione il nuovo tratto pedonale di Corso Verdi (compreso tra le vie Garibaldi e Crispi), dove è stato posizionata la grande novità di quest’anno: lo spettacolare “tappeto” luminoso. Una copertura luminosa che avvolgerà i passanti da oltre tre metri d’altezza, per una lunghezza complessiva di circa 180 metri, abbracciando l’intera sede stradale. La struttura, che vanta una lunghezza complessiva di 210 metri, è suddivisa in 12 file e dispone di 2400 luci a led di color ghiaccio, adatte cioè per abbinarsi all’illuminazione tradizionale garantita dai lampioni di Corso Verdi. Luminarie sono state posizionate anche nelle vie IX agosto, XXIV Maggio, Garibaldi, Mazzini, De Gasperi, Oberdan, Arcivescovado, Carducci, Silvio Pellico, Capuccini, Rastello, delle Monache, Rabatta, Morelli e Contavalle, oltre che nelle piazze Sant’Antonio, Vittoria e Cavour: praticamente l’intero centro cittadino. In piazza Vittoria, in particolare, verranno riproposte le suggestive cascate di luci sugli edifici che vi si affacciano, ma anche in questo caso (per la prima volta) con l’integrale passaggio alla moderna tecnologia a led, in sostituzione cioè delle tradizionali lampadine a incandescenza.
La stessa scelta è stata fatta anche per gli addobbi dell’albero di Natale di piazza Vittoria, alto circa 18 metri e del peso di circa 40 quintali, che quest’anno è stato donato al Comune di Gorizia dai residenti di un condominio del quartiere goriziano di Piedimonte (con un risparmio per le casse municipali quantificabile in circa 2mila euro). La pianta è decorata con circa 1200 metri di luci a led bianco-ghiaccio e con circa 800 palline bianche. Un’altra decina di abeti più piccoli (3-4 metri di altezza) saranno posizionati e addobbati nell’area pedonale compresa tra corso Verdi e via Garibaldi e in piazza del Municipio.
Oltre il 50% di risparmio energetico. La scelta di passare integralmente all’illuminazione a led consentirà al Comune di Gorizia un risparmio calcolato in oltre il 50% rispetto all’anno scorso, quando la maggior parte delle luminarie natalizie era composta da corpi luminosi tradizionali a incandescenza. Tutto il materiale 2012 è stato noleggiato dalla ditta Danilo Marin di Genova, da anni fornitrice delle luminarie per il Comune di Gorizia e per molti altri centri della regione, nonché della città di Venezia.
Accensione. L’accensione ufficiale delle luminarie natalizie, quest’anno, sarà effettuata sabato 1 dicembre, ma in due fasi. Alle ore 18 sarà simbolicamente premuto l’interruttore per tutte le vie e piazze cittadine, compreso il “tappeto” di corso Verdi, mentre alle 18.30 si procederà all’accensione dell’albero di piazza Vittoria.

Municipio e piazza della Transalpina. Oltre a quello di piazza Vittoria, Gorizia avrà altri due alberi di Natale “ufficiali”. Il 5 dicembre verrà accesso quello (più piccolo) in piazza del Municipio, mentre il 18 dicembre il sindaco Ettore Romoli e il collega di Nova Gorica, Matej Ar?on, premeranno simbolicamente l’interruttore per l’accensione del cedro in piazza della Transalpina.

Iniziative del “Natale a Gorizia”: apre la Fiera di Sant’Andrea. Il ricco programma degli eventi del dicembre goriziano, da quest’anno sotto la nuova etichetta Natale a Gorizia, si aprirà ufficialmente sabato 1 dicembre con l’apertura della Fiera di Sant’Andrea, animata come da tradizione da bancarelle e giostre nel centro goriziano. Bancarelle da sabato 1 a lunedì 3 dicembre, tra via Oberdan, piazzale Donatori di sangue, corso Verdi, piazza Vittoria, piazza Municipio, via De Gasperi, via Roma e via Crispi. Le giostre resteranno aperte al pubblico da sabato 1 a domenica 9 dicembre in piazza Battisti, Giardini pubblici, via Petrarca e via Cadorna. In contemporanea con la Fiera di Sant’Andrea (da sabato 1 a lunedì 3 dicembre) si svolgerà anche l’omonimo mercatino nelle vie Rastello, delle Monache e Mazzini, organizzato dall’associazione Nuovo Lavoro.

Da giovedì 19 a martedì 24 dicembre Dolci di frontiera. Momento clou del Natale a Gorizia sarà “Dolci di Frontiera”, la kermesse dedicata ai dolci della Mitteleuropa. Una ventina le casette in legno (3 per 4 metri di superficie) che da mercoledì 19 a lunedì 24 dicembre saranno posizionate in piazza Vittoria costituendo il villaggio natalizio (rigorosamente accompagnato da musiche, iniziative a tema e spettacoli), dove sarà possibile deliziarsi con le leccornie delle cucine tradizionali mitteleuropee: un appuntamento imperdibile per i più golosi, ma anche una nuova proposta per chi cerca originali idee regalo. Una novità ideata dal Comune di Gorizia prendendo spunto dalla collaudata e apprezzata formula di Gusti di Frontiera. Per gli amanti delle specialità salate, inoltre, ci saranno le specialità offerte dalla vicina via Rastello: sotto la regia dell’associazione di commercianti “Le nuove vie”, infatti, saranno riaperti quattro negozi sfitti, che ospiteranno rinomati locali sloveni, gli stessi che hanno fatto registrare il “pienone”, a settembre, al Borgo Slovenia di Gusti di Frontiera. A rendere indimenticabile l’atmosfera ci saranno musica, mercatini e animazione. Già predisposto dai commercianti della via anche un piano di aperture straordinarie, promozioni e svendite.

Cori e concerti. Una decina i cori di associazioni e realtà locali e le scuole di ballo che si esibiranno nelle strade e nelle piazze del centro per tutto il mese di dicembre. Sarà presente anche il coro di Klagenfurt, che sabato 9 dicembre si esibirà in un suggestivo concerto nella chiesa di Sant’Ignazio. Come ogni anno, inoltre, anche l’associazione culturale Rodolfo Lipizer contribuirà al fitto programma di eventi del “Natale a Gorizia” con un concerto. Domenica 30 dicembre, infatti, al teatro Verdi si esibirà la Balkan Festival Orchestra, diretta dal maestro americano Robert Gutter, con l’accompagnamento della violinista tedesca Elena Graf, laureata al Premio Lipizer 2012, e del soprano Marianna Prizzon.

Capodanno in piazza. Sulla scia del successo riscosso lo scorso anno, la festa di Capodanno in piazza Vittoria sarà ancora all’insegna della musica live e dei chioschi enogastronomici, con l’immancabile spettacolo di fuochi pirotecnici allo scoccare della mezzanotte. La regia dei festeggiamenti è stata affidata all’associazione culturale All inclusive. Cinque i chioschi enogastronomici che saranno aperti, tutti gestiti da associazioni locali, che proporranno vin brulè, spumante e tutto il necessario per il rito del brindisi di mezzanotte. Sul palco saranno diversi Dj a garantire la colonna sonora della serata proponendo diversi generi musicali. L’arrivo del nuovo anno sarà accolto, come consuetudine, dallo spettacolo pirotecnico: la rampa di lancio dei fuochi d’artificio sarà ancora una volta posizionata sulla collina del Castello, garantendo così ai presenti uno spettacolo unico, visto che Gorizia è tra le poche città in Italia che potrà vantare uno spettacolo pirotecnico proprio sopra la testa della folla che festeggerà in piazza. Dopo lo spettacolo pirotecnico, che sarà ancora più ricco, affascinante e coinvolgente di quello dello scorso anno, si esibiranno gli Excess, gruppo che già lo scorso anno ha accompagnato i festeggiamenti goriziani. Il complesso porterà in piazza Vittoria il suo nuovo spettacolo, con il repertorio di cover corredato da suggestivi giochi di luci e fiamme. Dopo il concerto ancora tanta musica e divertimento con le perfomance dei Dj e i chioschi enogastronomici. Ma il conto alla rovescia non sarà destinato a dare il benvenuto solo al nuovo anno: a mezzanotte sarà infatti simbolicamente lanciato il nuovo portale internet dedicato alle attività commerciali e ai locali goriziani, che sarà anticipato dalla distribuzione di materiale informativo.

577