Bearzi

Natale a Pordenone. Eventi Domenica 22 dicembre

Giornata ricca di eventi domenica 22 dicembre per il Natale a Pordenone, con tanti eventi per tutti. Sul fronte shopping in piazza Risorgimento per tutto il giorno si potranno trovare gli stand del mercato italiano delle eccellenze alimentari, in centro città ci sarà il mercato cittadino straordinario (dalle 8 alle 19), il Mercantino dell’antiquariato e anche i negozi saranno aperti. Nel pomeriggio ad animare il centro ci saranno due concerti itineranti: [email protected], le carole natalizie proposte dalla Filarmonica Città di Pordenone ( dalle 16.30) e In canto in corso, coi canti alpini della trazione natalizia del Coro Ana Montecavallo.
Tante le iniziative dedicate ai bambini e alle famiglie. Babbo Natale li aspetta nella sua casetta in piazza XX Settembre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 e negli stessi orari sono attivi nel chiostro della Biblioteca civica il Bosco degli Elfi (con giochi e animazioni) e il baby care a cura di Melarancia. Alle 15 prende servizio il Trenino delle Feste, con parenze da piazzale Ellero. Il Cinema per bambini al Don Bosco alle 16 propone Frozen Il segreto di Arandelle.

Il teatro sarà per grandi e per piccini.
Alle 16, nell’Auditorium Concordia, a Pordenone, il Gruppo Teatro e Musica “Parole note” di Roveredo in Piano porterà in scena la commedia in italiano “L’ospite gradito”, di Peppino De Filippo (regia di Alessandro Gennaro). Ultimo appuntamento del 2019 con la rassegna regionale di teatro popolare a cura della Fita, organizzata dal Comitato provinciale della Fita di Pordenone in collaborazione con il Gruppo Teatro Pordenone Luciano Rocco, con il sostegno di Comune del Pordenone e con il contributo Fondazione Friuli, Uti Noncello e Banca di Credito Cooperativo Pordenonese..
Alle 16.30 nell’oratorio della parrocchia ss. Ilario e Taziano la Scuola Sperimentale dell’Attore presenta Il Natale della Regina degli Elfi, con Claudia Zamboni e Daria Sadovskaia, su testo e regia di Ferruccio Merisi: una favola natalizia islandese, per festeggiare il Natale con tutta la sua magia, il senso della famiglia, l’invito alla bontà e alla gioia. Protagonista una bambina che bambina con il suo coraggio e il suo affetto sconfiggerà un incantesimo che imprigionava una donna accolta in casa dalla sua famiglia, dando avvio a un piccolo rito di Natale per guardare insieme al di là dell’orizzonte, e intravedere la grande festa degli Elfi, che cantano a nome di tutto il mondo.
Per tutti la visita guidata al Museo Civico d’arte delle 16.30 “Tra architettura e natura, il paesaggio nell’arte”.

Sceglie piazza Risorgimento, dove animerà il Mercato alimentare italiano, per il proprio debutto, a partire dalle 15 con il concerto a ritmo di salsa “L’inclusione chiama…. Cuba risponde”, il progetto “Ballo e musica insieme senza barriere”. Promosso dall’associazione di promozione sociale Mondo caraibico e artistico aps di Pordenone in unione con le associazioni Aism di Cordenons, Aifa di Pordenone, Anmic, Anmil, Pro Cordenons e con il patrocinio della Città di Pordenone e del Comune di Roveredo in Piano, è risultato tra i vincitori del bando di finanziamento promosso dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia con fondi statali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (ex art. 72 del D.lgs 117/17 – Bando Terzo Settore 2019). Esso intende promuovere l’inclusione sociale per le persone con disabilità, con difficoltà o che combattono la solitudine, attraverso corsi di ballo e musica, convegni, uscite e visite tematiche e molto altro ancora. E lo fa attraverso il ballo e la musica da sempre catalizzatori di interessi e spesso non praticati da chi ha una difficoltà fisica o altri disagi. Con questo progetto la rete di associazioni aderenti vuole affermare e ribadire che tutti possono ballare e suonare, anche chi è in carrozzina. Il progetto di inclusione sociale permetterà dunque di socializzare e condividere vari momenti, non solo legati al ballo, uscire dalla propria abitazione e vivere la città e la comunità.

Alle 18 nella Casa della musica Sede della Filarmonica in via Concordia Sagittaria ci sarà il Concerto di Natale dell’Associazione Filarmonica Città di Pordenone con la partecipazione del Gruppo di Archi (curato dal Maestro Oscar Pauletto e dalla Maestra Stefania Pellizzer) e della Banda Giovanile della Scuola di Musica Luigi Mascagni, diretta dalla Maestra Mara Guglielmin.

Ad animare le Casette di Natale in piazza XX Settembre, dalle 18.30, dirattemente dalle migliori spiagge e party di Ibiza l’’icona delle consolle Franco Moiraghi Dj, uno dei pochi dj italiani, noti a livello internazionale, a lasciare un segno tangibile nella storia dell’house per la sua carica ironica e la sua umanità. Franco Moiraghi è l’inventore di un filone musicale esclusivo che gli ha permesso di diventare una delle stelle indiscusse di tante consolle italiane ed estere. Nato a Milano il 20 dicembre del 1960, nel 1978 inizia a muovere i primi passi nelle radio di Milano e le prime esperienze da dj lo vedono nei locali milanesi come: Studio 54, Time, Shocking, Cinema, Tutti Frutti, ecc. Sarà Riccione, negli anni Ottanta/Novanta, a lanciarlo a livello internazionale e, in quel periodo, guadagna la residenza nella discoteca Prince. Nell’estate del 1991, Moiraghi prepara le sue valige e vola ad Ibiza. Ad attenderlo le consolle più ambite d’Europa: resident all’Amnesia, Pacha, Divina, Space e Privilege. Seguiranno poi altri locali di fama mondiale come: il Main Ray e il Bain Douches a Parigi, il Complex a Londra, l’Escape ad Amsterdam, il Pacha a Barcelona, il Pellican, il Bush e il Nicchi Beach a Miami.Uno dei suoi ricordi più cari di Moiraghi rimane la serata al Palazzetto dello Sport di Barcellona con Erick Morillo e Robbie Rivera. A sentire suonare il terzetto, da lui capitanato, erano ben 30.000 persone. Chiamato in diverse occasioni anche per i fashion party, il dj milanese è stato ingaggiato da nomi come Armani e Jean Paul Gaultier per firmare le serate aftershow delle loro collezioni. Frank’O Moiraghi, questo è il suo logo per le sue attività di producer e remixer, ha remixato brani di artisti come: Barry White, Gloria Gaynor, Sister Sledge, Jocelyn Brown, Simple Minds, Simply Red, U2, Everything but the girl, Massive Attack. Feel My body (con remix dei Faithless) rimane la sua più famosa produzione, edita nel 1996 e diventata numero uno in Italia e nel mondo. Moiraghi ha anche lavorato in modo trasversale al mondo house, vantando collaborazioni con jazzisti (Lo Greco Bros) e musicisti di diversa estrazione. Ha lavorato fianco a fianco con colleghi di grido: David Morales, Sven Vath, Deep Dish, LLVega, Roger Sanchez, Tony Humphries, Frankie Knukles, Erick Morillo, Sonique, Mousse T, Danny Rampling, Claude Challe e molti altri. Per il Winter Music Conference, organizza da dieci anni, insieme a Paolo Albertoni, il Positive Party a Miami e, ogni anno, al Pelican di Miami Beach, locale dell’azienda Diesel, dove si incontrano gli amici dj e non di Franco Moiraghi, firma la sua one-night dove accorrono star del cinema e della musica. Attualmente sta lavorando su nuovi remix di Feel My Body.

facebook
1.857