Natalino Balasso a Spilimbergo e Premariacco con Dizionario Balasso

Natalino Balasso arriva in regione per presentare il suo nuovo spettacolo. Tre gli appuntamenti in calendario di Dizionario Balasso che andrà in scena martedì 15 giugno al Teatro Miotto di Spilimbergo (la data è già sold out e sostituisce lo spettacolo del comico Giovanni Vernia non andato in scena a marzo 2020 a causa dell’emergenza Covid-19), e mercoledì 16 e giovedì 17 giugno al TeatrOrsaria di Premariacco. Inizio sempre alle ore 20.15.

L’ultimo lavoro dell’attore, autore e comico di Porto Tolle è un corollario al precedente monologo, Velodimaya, e ruota anch’esso attorno al tema della nostra comprensione del mondo. Al centro del palco, campeggia un grande libro: è il Dizionario Balasso al cui interno si trovano oltre duecentocinquanta lemmi tra i quali il pubblico sceglierà casualmente alcuni su cui Balasso sarà chiamato ad improvvisare. Tra le parole del Dizionario Balasso troviamo Leader, Consumo, Guerra, Libertà, Regole, Identità, Buonsenso e, non poteva mancare, Spettatore. Il filo conduttore dello spettacolo – il cui sottotitolo recita “a colpi di tag” – è proprio la parola “definizione”: un termine che Balasso vuole disinnescare perché «ci fa credere che la Verità sia, appunto, definitiva e ci fa vedere il mondo in maniera distorta».

Attore, comico, scrittore e autore, Natalino Balasso debutta nel 1990 in teatro, nel 1998 in televisione, nel 2007 al cinema e pubblica libri dal 1993.

Tra i suoi lavori teatrali, presentati con successo anche nel Circuito ERT, ricordiamo Ercole in Polesine (2004), La tosa e lo storione (2007), L’idiota di Galilea (2011), Stand Up Balasso (2011) e Delusionist con Marta Dalla Via (2017).

Nel 2015 ha scritto e interpretato la commedia La Cativìssima – Epopea di Toni Sartana, primo capitolo di una trilogia prodotta dal Teatro Stabile Veneto/Teatro Nazionale, cui è seguito nel 2017Toni Sartana e le streghe di Bagdàd (La Cativìssima capitolo II).

Per la regia di Gabriele Vacis ha interpretato Libera Nos (2005) ispirato al romanzo Libera nos a malo di Luigi Meneghello, Viaggiatori di pianura – tre storie d’acqua (2008) con Laura Curino, Rusteghi – i nemici della civiltà (2011) al fianco, tra gli altri, di Eugenio Allegri e nel 2016 il testo teatrale di Alessandro Baricco Smith & Wesson.

Con Jurij Ferrini ha interpretato Aspettando Godot (2012) e per lo stesso Ferrini ha scritto nel 2019 la commedia dal titolo I due gemelli, liberamente tratto da I due Gemelli Veneziani di Carlo Goldoni.

Negli ultimi anni è molto attivo anche in rete: sul canale YouTube Telebasso pubblica video comici di analisi sociale raccogliendo oltre trentadue milioni di spettatori e nel 2021 ha lanciato sulla piattaforma patreon.com l’iniziativa di video in abbonamento Circolo Balasso.

In questi giorni è al cinema nel film Comedians di Gabriele Salvatores, tratto dal testo teatrale di Trevor Griffiths.

Natalino Balasso è stato recentemente ospite della rubrica web dell’ERT Il teatro a casa tua: l’intervista è visibile sul sito ertfvg.it, sul canale YouTube e sul profilo Facebook ERT FVG.

I protocolli anti-Covid prevedono la prenotazione obbligatoria del posto, la misurazione della temperatura all’ingresso del Teatro, l’utilizzo da parte del pubblico della mascherina chirurgica o della FFP2.

facebook
736