navette panoramiche per i turisti nel Parco del Castello di Miramare

Dopo qualche giorno di prova per testarne il gradimento, è entrato stabilmente in funzione il nuovo veicolo elettrico con conducente che consente ai visitatori che ne fanno richiesta di visitare il Parco del Castello di Miramare comodamente seduti.

L’inaugurazione formale del servizio avverrà venerdì 20 agosto alle ore 11.

“E’ un servizio che pensavo di mettere a disposizione del pubblico da diverso tempo – ha detto il Direttore del Museo storico e il Parco del Castello di Miramare Andreina Contessa -, ma la sua entrata in funzione è stata ritardata della situazione pandemica. Ora che i turisti stanno ritornando, dal 12 agosto abbiamo attivato, attraverso il concessionario dei servizi aggiuntivi Verona 83, due veicoli aperti a trazione elettrica di cui potranno usufruire i turisti e i visitatori del Parco per rendere ancora più piacevole e comoda la loro esperienza nel giardino botanico. Il veicolo, che soddisfa tutti i requisiti di sicurezza e sostenibilità – aggiunge il Direttore -, sarà in funzione certamente fino alla Barcolana. Successivamente valuteremo l’implementazione del servizio, magari dotandolo di audioguida per scoprire le suggestioni del giardino e conoscere le numerose curiosità artistiche e botaniche del Museo verde”.

Il nuovo servizio è stato fin da subito molto apprezzato dai visitatori di ogni età che, anche per il gran caldo di questi giorni, pur di accedere alle zone principali e anche a quelle più remote e ombrose del Parco storico, hanno fatto diligentemente la fila per salire sul mezzo che è in funzione ogni giorno (salvo avverse condizioni meteo) dalle 9 alle 17Le auto elettriche in servizio nel Parco di Miramare sono due e ciascuna può trasportare fino a quattro persone.

I visitatori possono scegliere di partire dal parcheggio delle auto e, percorrendo il viale dei Lecci, fermarsi davanti al Castello. Oppure, possono scegliere di effettuare la visita del Parco che, passando dal viale laterale del Parterre, sale fino alla statua del duca d’Aosta, fa il giro da via Beirut, passa a fianco delle Serre antiche e del Castelletto e poi rientra nel piazzale davanti al Museo. Il giro completo dura circa venti minuti e costa 5 euro, che possono essere pagati direttamente al conducente sia in contanti che tramite POS. La tratta più breve dal parcheggio al piazzale, invece, costa tre euro e può essere effettuata anche al ritorno.

In questi giorni di vacanza, il Museo storico e il Parco del Castello di Miramare è stato visitato da molti turisti, con numeri assai migliori rispetto al 2020 che cominciano ad avvicinarsi ai livelli pre-pandemia: nel weekend di Ferragosto il Museo ha visto 1827 ingressi, mentre il Parco 4.535. In luglio nel Museo sono entrate 38 mila 821 persone mentre nel Parco 56 mila 361. La tendenza è positiva, basti dire che nel Parco, dal 1 al 16 agosto gli ingressi sono già stati ben 40 mila 217. 

702