Necessario contrastare diffusione fake news su vaccini

 La diffusione di notizie false attraverso i social network, in particolare per quanto riguarda aspetti legati alla salute e all’emergenza sanitaria in corso, è un comportamento estremamente pericoloso che deve essere assolutamente stigmatizzato e contrastato perché genera un clima di sfiducia nel sistema sanitario nella scienza in generale.

È questa, in sintesi, la posizione espressa dal vicegovernatore con delega alla Salute dopo che l’Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina ha smentito l’illazione del ricovero di numerosi pazienti nel reparto di Neurologia dell’ospedale di Cattinara a causa di effetti collaterali derivanti dalla vaccinazione anti Covid-19.

Secondo quanto precisato dall’Asugi, al momento, dei 31 posti letto della Clinica neurologica di Cattinara, 20 risultano occupati, 2 sono usati come ‘area di osservazione’ in attesa del tampone per gestire in tempi brevi l’emergenza stroke (ictus) e 9 risultano liberi. Tutti pazienti attualmente ricoverati sono persone che soffrono di varie patologie neurologiche acute e croniche e non ci sono pazienti con paresi del facciale e nemmeno con esiti o complicanze da vaccino.

Evidenziando come la diffusione di post e notizie falsi sia già stata segnalata alle autorità competenti, l’Asugi ha confermato che la Clinica neurologica di Cattinara è riconosciuta come un’eccellenza nel panorama nazionale, come testimoniato da numerosi e prestigiosi riconoscimenti, e tutto il suo personale è quotidianamente impegnato ad affrontare, con la massima discrezione, le emergenze neurologiche. 

671