Bearzi

No Borders Music Festival: le FOTO del concerto degli Incognito

Incognito10
Il concerto del super gruppo britannico funky degli Incognito, anche pionieri e icone dell’acid jazz, che hanno appena pubblicato il loro sedicesimo album in studio “Amplified Soul” per celebrare il 35esimo compleanno.
35 anni ricchi di musica intrisa di soul, avvolta nel jazz, con tocchi di funk e dance, creata sempre cercando di animare, coinvolgere e far ballare il mondo. I brani del nuovo disco creano un tappeto di grooves, soul e funky, che sono il marchio caratteristico degli Incognito, guidati sempre dal chitarrista e fondatore Jean-Paul “Bluey” Maunick che ha raccontato: “Questo è un lavoro fatto col cuore, un dono a tutti coloro che ci hanno sostenuto nel corso degli anni”.
A volte in questo album la band si sposta verso un suono più scuro, rispetto alle loro opere precedenti, offrendo all’ascoltatore una nuova avventura con canzoni meravigliosamente avvolte in toni caldi. Altre volte offre solo un funky raggiante! Dal brano di apertura “Amplify My Soul”, dove si avvertono gli echi di un’epoca classica che potrebbe facilmente essere associata a Marvin Gaye o Stevie Wonder degli anni ’70, alla vivace, accattivante, immediata e contagiosa “Hats (Make Me Wanna Holler)”, l’album unisce tutti i migliori tratti distintivi degli Incognito. E se mai il pubblico degli Incognito avesse un inno da cantare ai festival, sarebbe “Hands Up If You Wanna Be Loved”!

Foto: Claudio Beltrame

Incognito1

Incognito2

Incognito3

Incognito4

Incognito5

Incognito6

Incognito7

Incognito8

Incognito9

Incognito10

Incognito11

Incognito12

Incognito13

Incognito14

Incognito15

facebook
789