Non si ferma ondata di maltempo in FVG. Chiuse le scuole in Carnia


Prosegue l’ondata di maltempo sul Friuli Venezia Giulia, dove pioggia e neve cadono praticamente senza sosta da venerdì scorso causando forti danni in Carnia e in Friuli e dove i vigili del fuoco sono impegnati in un enorme sforzo insieme con la Protezione civile che sta operando sul territorio con 420 volontari e 150 mezzi e i vigili del fuoco. 
    Sono state circa 400 le chiamate giunte al numero unico 112, per segnalare problemi causati dal maltempo.

Secondo le previsioni, nel pomeriggio di oggi dovrebbero attenuarsi le precipitazioni e cessare in tarda serata con qualche colpo di coda possibile ancora domani. 
    Ieri è stata la giornata più difficile, con 10 mila utenze rimaste senza energia elettrica nella sola Carnia e altre 800 a Tolmezzo.
La Protezione civile Fvg riporta 64 cm di neve caduta in 12 ore a Sella Chianzutan (954m) e cifre poco inferiori in località della zona della stessa o maggiore altitudine. A Sella Nevea la neve ha raggiunto i due metri. Tante le strade ancora isolate, per neve o per caduta di alberi e gli allagamenti. Oggi le scuole resteranno chiuse in 57 comuni. 
    Il comune di Forni Avoltri non è più isolato grazie alla rimozione della frana che aveva interessato l’abitato nel fine settimana, mentre a Forni di Sopra tante arterie non sono percorribili a causa del depositarsi della neve e del formarsi di ghiaccio a terra. 
    Sempre ieri tanti fiumi, canali e torrenti sono esondati nella Bassa friulana, con acqua alta e mareggiate a Grado e Lignano. 
    Frane e strade interrotte in serata anche in provincia di Pordenone: Vigili del fuoco e Protezione civile sono ancora in azione a Campone di Tramonti di Sotto e a Pinzano. Nevica in tutta la Valcellina dove tra venerdì e domenica erano già caduti 800 millimetri di pioggia.

facebook
740