Nouvelle Vague sul palco di Sexto ‘Nplugged

nouvelle vogue
Se non sapessimo già di avere la protezione di un luogo magico nella sua sacralità come l’Abbazia di Sesto al Reghena,
ci sarebbe quasi scappata l’esclamazione al miracolo!!!
Il cielo del Sexto ‘Nplugged spazza le nuvole e regala un’incredibile stellata sul palco dei Nouvelle Vague,
apertura del secondo appuntamento del Festival in questa domenica 24 luglio.
Anche la sperimentale band francese saluta con sorpresa il buon auspicio facendo ballare un pubblico esultante e riportando l’estate con il suo stile bossanova.
Rapido cambio di strumentazione e la macchina del tempo del Sexto ci trasporta da una Francia contaminata di Brasile ad una storica Inghilterra patria del brit pop dal sound molto indie.
In scena Tim Burgess & Mark Collins dei Charlatans, che con il duo voce – chitarra rigorosamente unplugged ricompattano un pubblico scaldato dal vin brulé distribuito al chiosco.
Disponibili ed ironici di fronte alle domande improvvisate dei giornalisti, i mostri sacri del rock inglese allungano a sorpresa la scaletta dei pezzi da eseguire live dopo il bel pomeriggio passato a provare con Lucia Clonfero (violino) Elena Alegretto (violino) Lucia Zazzaro (viola) e Cristina Vidoni (violoncello) il quartetto d’archi friulano che li accompagnerà per metà del loro concerto.
Cosa dire di altro, se non che il Sexto ‘Nplugged è una conferma di eccezionalità e…fortuna?!

Terzo appuntamento, il 31 luglio, ancora un magnifico doppio concerto con
THE DIVINE COMEDY
GET WELL SOON

534