Telegram

Nuovo stadio Friuli: la gara prevede anche i 35 mila posti per i concerti

nuovo stadio friuli-5La giunta comunale di Udine ha approvato le linee guida per il bando per l’assegnazione del diritto di superficie dello stadio Friuli. Ovvero: le condizioni sulle quali l’Udinese dovrà fare la propria offerta.

Le cose da segnalare:

A)la capacità minima dev’essere di 25 mila posti a sedere secondo le normative UEFA e la possibilità tecnica di aumentare la capienza fino a 30/35 mila posti (salvando così la possibilità dei grandi concerti per i quali il comune si è salvaguardato accaparandosi il diritto di 10 giorni all’anno per usufruire dello stadio)

B) la concessione ha una validità di 99 anni

C) il canone annuo ben 36 mila euro.  Il comunicato di giunta recita “Il corrispettivo da porre a base d’asta è stato fissato a 36 mila euro annui sulla base della valutazione dell’impianto effettuata dal Demanio e della normativa vigente sul diritto di superficie.” Quindi rispetto alla formuletta elaborata da Honsell (valore dello stadio pari a 28 milioni meno intervento dei Pozzo – si parla di 25 milioni – diviso il numero degli anni) per la convenzione la delibera di giunta cambia ma la sostanza è che l’Udinese non pagherà quasi niente

D) il documento approvato oggi passerà ora in consiglio comunale ai primi di novembre. Il sindaco ha più volte criticato l’operato delle opposizione che a suo dire avrebbe rallentato l’iter del passaggio dello stadio all’Udinese calcio ma la precedente convenzioni aveva sollevato dei malumori anche in maggioranza. Insomma non è proprio scontato che il documento passi tranquillamente anche se nessuno vorrà tirarsi contro le ire dei tifosi per cui alla fine si troverà un accomodamento per dare l’ok al documento.

E) i tempi si dilatano di un paio di mesi che sono i tempi tecnici perchè la gara pubblica venga prima bandita e poi realizzata. Probabile che entro la fine di gennaio 2013 lo stadio passi in concessione all’Udinese Calcio.

Prosegue l’iter definito dal Comune di Udine per la ristrutturazione dello stadio Friuli. Oggi 14 ottobre la giunta comunale ha approvato le linee guida per “l’indizione di una procedura a evidenza pubblica per il conferimento del diritto di superficie, per la gestione e la ristrutturazione dell’impianto sportivo dei Rizzi”. La delibera di indirizzo, che passerà ora al vaglio del Consiglio comunale nella prossima seduta utile, pone le basi per la definizione del bando di gara che dovrà assegnare la concessione del diritto di superficie dello stadio per un periodo di 99 anni.

Potranno partecipare alla futura gara club iscritti ai campionati di serie A o B presentando un progetto preliminare per la ristrutturazione dell’impianto sportivo. La delibera di giunta stabilisce che l’intervento sullo stadio debba garantire una capacità minima di 25 mila posti omologati Uefa, con le previsioni tecniche per l’eventuale aumento della capienza fino a 30-35 mila. Il corrispettivo da porre a base d’asta è stato fissato a 36 mila euro annui sulla base della valutazione dell’impianto effettuata dal Demanio e della normativa vigente sul diritto di superficie. Il Comune, inoltre, si riserverà un numero minimo di dieci giornate per proprie iniziative.

“Ora presenteremo queste linee guida ai consiglieri di maggioranza e opposizione per le loro valutazioni – sottolinea il sindaco di Udine Furio Honsell –. Certamente sarei orgoglioso se fossimo i primi in Italia dopo Torino a risolvere il problema dello stadio senza gravare sulle casse comunali. Per questo motivo – prosegue – la ritengo una grande opportunità per la città”.

facebook

Lascia un commento

1.497