Webcam

Nuovo stadio Friuli: Pozzo, ringrazio maggioranza e minoranza

nuovo stadio friuli-5È soddisfatto, e non potrebbe essere altrimenti, Giampaolo Pozzo per l’esito della votazione di ieri del Consiglio Comunale di Udine che, praticamente all’unanimità, ha dato il via libera alla delibera che fissa le linee guida per la gara per il conferimento del diritto di superficie dello stadio “Friuli” di Udine.

“Voglio ringraziare di tutto cuore sia la maggioranza che la minoranza – ha spiegato l’azionista di riferimento dell’Udinese Calcio – perché sono rimasto piacevolmente sorpreso nel trovare un Consiglio Comunale così produttivo e coeso: non nego che, visto come a livello politico globale se ne vedano sempre di tutti i colori, fossi un po’ preoccupato. Ma voglio esprimere il mio personale ringraziamento anche al Sindaco Honsell perché non soltanto ha supportato il nostro progetto fin dall’inizio, ma anche perché conosco molto bene quali ostacoli ha dovuto superare e quale iter percorrere per arrivare a questo risultato. E non voglio dimenticare i nostri tifosi che hanno dimostrato, in questo periodo, il loro attaccamento e la loro vicinanza alla Società”.

Superato il primo “step” per l’ammodernamento dell’impianto di viale Argentina, adesso, bisogna procedere secondo i passi stabiliti. “Dobbiamo tutti tenere presente l’iter burocratico che ci attende – ha continuato Pozzo -. Verrà indetta una gara pubblica a cui noi parteciperemo e che speriamo di vincere per proseguire nell’opera tracciata. Diciamo che siamo a metà della strada e se teniamo in considerazione che l’idea di creare un nuovo stadio è sorta sette anni or sono bene si capisce quanta strada abbiamo dovuto percorrere”.

La chiosa finale, quindi, è dedicata ai tempi per l’avvio dei lavori. “Ribadendo il concetto che prima di tutto dobbiamo aggiudicarci la gara pubblica – ha concluso il “Paron” –, se tutto andrà come ci auspichiamo mi auguro di tutto cuore di poter far arrivare le ruspe al “Friuli” in pochi mesi e cioè all’inizio della prossima estate”.

facebook

Lascia un commento

518