Obbligo di Green Pass per treni, aerei e bus a lunga percorrenza. Oggi la protesta dei no vax a Udine

Il 1° settembre entra in vigore l’obbligo di Green pass anche per treni, aerei e bus a lunga percorrenza. Il Viminale alza il livello di attenzione e monitora anche gli scali aeroportuali per evitare che le proteste superino livelli di guardia, con controlli rafforzati e allerta massima per possibili blitz

Non ci fanno partire con il treno perché non abbiamo il passaporto schavitù? Allora non partirà nessuno“. Così si leggeva su uno dei più frequentati canali Telegram dei No Vax, la chat “Basta dittatura”, il 28 agosto scorso. Non un semplice sfogo, ma una appello agli oltre 40.000 iscritti per l’azione di protesta prevista per il 1° settembre, alle 14.30 nelle stazioni ferroviarie italiane.

1.202