Telegram

Ogm: attivisti distruggono parte campo mais a Vivaro

Alcuni attivisti hanno calpestato e in parte distrutto questa mattina un campo a Vivaro in cui è stato seminato mais Ogm. La manifestazione di alcune associazioni che si oppongono all’agricoltura geneticamente modificata è stata presidiata dalle forze dell’ordine.
L’azione, compiuta dai movimenti dei centri sociali del Nord Est e da associazioni anti-Ogm, ha riguardato una parte del campo nel quale l’imprenditore Giorgio Fidenato ha seminato mais Ogm ‘Mon 810′. La protesta segue una nuova semina, risalente allo scorso giugno, e replica in qualche modo la semina e la successiva distruzione di un campo di Fidenato nell’agosto del 2010. Il nodo rimane la legislazione italiana: Fidenato, che si appella alle direttive comunitarie, e’ stato assolto di recente per la semina del 2010. Il Governo e la Regione Friuli Venezia Giulia si dichiarano contrari allo sviluppo dell’agricoltura Ogm, ma una linea netta non e’ stata tracciata

facebook
584