telegram

Olimpiadi 2012: Alice MIzzau in finale nella 4×200 stile libero –

Londra, 1° agosto 2012 – Incredibile Mizzau. Fuori per 5 centesimi dal minimo per la gara individuale dei 200 sl, oggi ha dimostrato che le Olimpiadi le meritava davvero, a soli 19 anni.

La giovane promessa del nuoto italiano, dopo essere stata esclusa sabato dai 100 sl concomitanti con la 4×100, ha contribuito in maniera determinante alla qualificazione dell’Italia alla finale della 4×200 stile libero, che si disputerà questa sera alle 22.04 ora italiana. Dopo giorni avari di soddisfazioni, il nuoto italiano tira le fila e capisce che può puntare sulle giovani: Alice Mizzau e Diletta Carli (solo 16 anni per lei) sono una realtà che merita di essere coltivata, sono il futuro di una disciplina che ha bisogno di guardare avanti e di trovare delle eredi alla magnifica – e oggi l’ha dimostrato ancora – Federica Pellegrini.

In tutto questo Alice brilla come una stella: parte in prima frazione e senza timori reverenziali piazza un’accelerazione devastante nella terza vasca e consegna il testimone alla compagna toccando per prima. Italia in testa e per lei record personale, 1:57.95, un tempo che vale la qualificazione olimpica nei 200 individuali e che premia la sua costante crescita negli ultimi tempi. Un tempo che tra l’altro è il secondo crono italiano all-time.

“Mi sono ripresa quello che è mio – ha detto a caldo Alice – Ero molto delusa dall’esclusione nei 200 e dalla scelta di non farmi scendere in gara nei 100 sl per dare priorità alla staffetta. Oggi ho dimostrato quello che valgo. Con questo tempo sarei arrivata alla semifinale. E speriamo di poter limare ancora qualcosa stasera. Sono contentissima!”

Se Mizzau e Pellegrini andranno così forte niente è precluso, nonostante le straordinarie doti di Australia e Stati Uniti. Bisognerà fare la gara guardando a Cina, Francia e Canada. L’Italia sarà in sesta corsia con il quarto tempo, 7:52.74, che è anche il nuovo record italiano. Vai Alice!

609