Omicidio di Manzano: sarà riesumato il corpo della Tulissi

omiRiesumazione della salma. Questa è la decisione del Pubblico Ministero Lorenzo del Giudice in merito all’omicidio di Tatiana Tulissi a Manzano accaduto l’11 novembre 2008 come riferisce Il gazzettino del 22 giugno a firma di Elena Viotto. Si cercheranno nuovi indizi per scoprire l’identità dell’omicida, anche se la perizia è stata chiesta dagli avvocati difensori di Paolo Calligaris e di suo figlio (17enne all’epoca dei fatti) per scagionare i loro assistiti che sono tuttora indagatiriassunto della vicenda

1 Novembre ore 18.30:  Tatiana Tulissi e’ stata trovata uccisa con tre colpi di pistola in una villa a Manzano. Secondo i primi accertamenti, ha 37 anni e’ italiana ed e’ la convivente di Paolo Calligaris,

figlio di Walter, titolare dell’omonima azienda agricola e fratello dell’imprenditore della sedia Alessandro Calligaris. Al momento non si sa ancora se sia stata aggredita da qualcuno che si era introdotto nella villa. Il corpo della donna è stato ritrovato dal suo convivente. I tre colpi di pistola sono stati sparati alle spalle sull’uscio della villa circodata da un parco alberato sulle colline di Manzano. Secondo i primi accertamenti dei Carabinieri, la Tulissi dovrebbe essere uscita di casa per andare nella legnaia e, dopo aver visto o incontrato l’assassino, ha tentato di scappare o di rientrare nella villa. Viene al momento esclusa l’ipotesi del delitto passionale mentre si pensa a un aggressione per vecchi rancori o conflitti irrisolti. La donna era rientrata dal lavoro intorno alle 17.45. I colpi sparati sono stati 5 di cui due di striscio e tre hanno colpito la donna.

Lascia un commento

4.265