Bearzi


Responsabili dell’omicidio avvenuto un mese fa sarebbero due sudamericani, due fratellastri di origini cubane, con la mamma residente a Latisana. La ragazza è stata fermata questa notte in Campania, ha 21 anni e lavorava da molti anni Lignano. È stata bloccata mentre tentava di allontanarsi per far perdere le proprie tracce. L’avrebbe incastrata l’esame del Dna e forse anche qualche intercettazione telefonica. Nelle prossime ore verrà nuovamente interrogata dal magistrato inquirente (pm Claudia Danelon) mentre il fratello, 24 anni, sarebbe fuggito all’estero, forse a Cuba, e ora viene ricercato. Insieme il 19 agosto avrebbero materialmente ucciso Rosetta Sostero, 65 anni, e Paolo Burgato, 67, nella loro villetta di via Annia 12 a Lignano.

facebook

Lascia un commento

353