Bearzi

Omicidio Sacher: rinviato al 24 febbraio processo delle due ragazzine

Mirco Sacher

E’ stato rinviato al 24 febbraio il processo a carico delle due adolescenti udinesi, accusate dell’omicidio di Mirco Sacher, il pensionato delle Ferrovie, trovato senza vita in un campo alla periferia di Udine il 7 aprile scorso. Lo ha deciso oggi il Tribunale per i minorenni di Trieste, in un’udienza-lampo. Le due ragazze non hanno neppure preso parte all’udienza. Il rinvio è stato disposto per consentire alle parti di studiare attentamente la perizia medico-legale depositata appena ieri dal perito nominato dalla corte, l’anatomopatologo Claudio Rago. Chiamato a fare chiarezza sulle cause del decesso, il medico ha condiviso le conclusioni cui era giunto il perito della Procura: Sacher è morto per asfissia da strozzamento, con contemporaneo schiacciamento dell’addome e del torace. La relazione verrà dibattuta nel corso della prossima udienza, quando verranno sentiti anche i consulenti delle parti, che giungono invece a conclusioni differenti. Il Tribunale ha già fissato anche una successiva udienza, il 31 marzo. In quella data si dovrebbe invece discutere la perizia psicologica sul grado di maturità delle due ragazzine, affidata allo psichiatra Mario Novello e alla psicologa Erika Jakovcic, ancora in fase di svolgimento.

OMICIDIO-Mirco Sacher-1 OMICIDIO-Mirco Sacher-2

facebook
431