OSCAR GREEN: CRISTIAN SPECOGNA VINCITORE NAZIONALE PER LA CATEGORIA FARE RETE

È Cristian Specogna, 29 anni, dell’azienda agricola Specogna Leonardo s.s. di Dolegna Del Collio il vincitore di Oscar Green 2016 per la categoria Fare Rete, premiato oggi a Palazzo Rospigliosi a Roma dal presidente nazionale di Coldiretti Roberto Moncalvo, durante l’evento a cui ha partecipato anche il ministro dell’Istruzione Stefania Giannini.
Mettere insieme vino e cultura nella convinzione che l’Italia può esportare nel mondo le due eccellenze è stata la scommessa vincente di Cristian che con altri giovani di Coldiretti, tutti sotto i 30 anni, ha realizzato l’enoteca del terzo millennio. Ecco da dove nasce l’idea di fare dipingere da diversi artisti italiani le sue bottiglie riserva di ogni annata, dando vita ad una preziosa collezione di 50-60 opere d’arte che ogni anno finiscono nei ristoranti e nei salotti più rinomati al mondo. Le bottiglie non sono più soltanto semplici contenitori di una eccellenza, vanto del Made in Italy, ma sono esse stesse sostanza della sapienza e della cultura italiana. Molti artisti a volte utilizzando lo stesso vino come pigmento naturale per dipingere le stesse bottiglie, rendendole davvero uniche. Ecco perché le bottiglie-gioiello di Cristian sono state consegnate a personalità internazionali, non da ultimo Papa Francesco, al Principe di Monaco o ancora alla Ferrari con cui la sua azienda ha realizzato una partnership. L’azienda Specogna che conta 22 ettari a vigneto, per 120 mila bottiglie esportate per il 60% in 25 paesi del mondo, principalmente tra Europa, Usa e Asia, ha puntato su Cristian per sfidare i colossi del vino. Ma con umiltà e cultura. Prossima sfida con gli artisti? Dipingere le botti in cantina!

Powered by WPeMatico

656