Bearzi

Otto nuove pensiline per le fermate bus in città

pensilina

Otto nuove pensiline, accessibili ai disabili e in alcuni casi dotate di led, saranno presto installate in altrettante fermate dei tragitti autobus di Udine, a completamento dell’intervento che ha già riguardato altre undici fermate cittadine. Il progetto, che prevede una spesa di 81.000 euro, di cui 35.000 per le pensiline e 46mila per adeguamento marciapiedi, è stato deliberato nell’ultima seduta della giunta comunale, e rientra nel piano complessivo di ammodernamento dei siti di fermata del trasporto pubblico.

Saranno interessate, come detto, otto fermate in cinque punti stradali della città. «Finalmente sblocchiamo finanziamenti importanti per migliore la fruibilità del trasporto pubblico, accogliendo richieste dai cittadini e consiglieri comunali che ringrazio per l’ascolto del territorio» spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza.

Via Martignacco 162 (lato nord della via, nei pressi del semaforo e del Villaggio del Sole con direzione ovest) è una fermata molto frequentata anche perché dedicata anche alle linee extraurbane, e non è attualmente dotata di pensilina. La struttura verrà quindi installata senza allargare il marciapiede in quanto già oggetto di recenti lavori di manutenzione straordinari.

In via Pasolini si interverrà in due punti. Il primo (direzione Fiera) è una fermata utile al Polo Universitario dei Rizzi nonché per raggiungere proprio la zona della Fiera. Anche qui la pensilina manca e verrà installata, con tanto di seduta e cestino portarifiuti.

Il secondo è in direzione centro, una fermata anch’essa utile al Polo Universitario dei Rizzi. E’ stata recentemente dotata di pensilina, ma essendo frequentata da un numero elevato di studenti, una sola copertura non garantisce un servizio adeguato. Sarà quindi installata una seconda pensilina dotata di seduta.

Anche in via Leonardo da Vinci saranno due gli interventi. Il primo di fronte al numero 4 (fronte istituto Malignani in direzione centro) in cui sarà installata una pensilina nuova, visto che la fermata risulta molto utilizzata dagli studenti e dai residenti e la posizione è stata verificata come prioritaria anche in accordo al gestore del Tpl. Il secondo al numero 70 angolo via della Pietra, dove si andrà a una sistemazione dell’esistente: verrà rimossa l’attuale pensilina che non garantisce la fruibilità e il transito in sicurezza sul marciapiede in particolare alle persona con ridotta capacità motoria, e verrà sostituita con una nuova pensilina di minori dimensioni inserita tra le alberature in modo da lasciare libero il passaggio sul marciapiede.

In via San Daniele 60 (fronte condominio Alpi) la pensilina è stata richiesta da utenti con ridotta capacità motoria e visiva che utilizzano quotidianamente la fermata in questione, anche per via della vicinanza con la sede provinciale dell’Unione Italiana Ciechi. La fermata risulta già attrezzata e adeguata per i disabili motori e visivi a livello di marciapiede ed è molto utilizzata a seguito dello spostamento delle fermate del Tpl per gli studenti delle scuole secondarie da viale Della Vittoria a via Renati Caccia.

Si arriva quindi a Piazza Patriarcato, dove si interverrà in due punti. Il primo è in direzione sud -piazza Primo Maggio civico 5-6, sito in cui nel 2016 è stato già realizzato con fondi Pisus l’allargamento del marciapiede in vista del futuro spostamento della fermata del Tpl urbano. Si prevede l’installazione di una pensilina dotata di illuminazione a led in prossimità all’Agenzia del Turismo, dove il marciapiede è più ampio e risulta già adeguato per i disabili motori, mentre per i disabili visivi si utilizzeranno plastiche adesive per realizzare i messaggi tattilo – plantari. Il secondo punto di intervento è in direzione nord – piazza Primo Maggio civico 37, ovvero l’area attualmente zebrata e inibita alla sosta presso la residenza del Prefetto. Si prevede di allargare l’attuale marciapiede e creare una pensilina dotata, come la precedente, di illuminazione a led. Il nuovo marciapiede verrà realizzato in porfido e verrà adeguato per la fruibilità dei disabili visivi e motori.

#news

pensilina

Otto nuove pensiline, accessibili ai disabili e in alcuni casi dotate di led, saranno presto installate in altrettante fermate dei tragitti autobus di Udine, a completamento dell’intervento che ha già riguardato altre undici fermate cittadine. Il progetto, che prevede una spesa di 81.000 euro, di cui 35.000 per le pensiline e 46mila per adeguamento marciapiedi, è stato deliberato nell’ultima seduta della giunta comunale, e rientra nel piano complessivo di ammodernamento dei siti di fermata del trasporto pubblico.

Saranno interessate, come detto, otto fermate in cinque punti stradali della città. «Finalmente sblocchiamo finanziamenti importanti per migliore la fruibilità del trasporto pubblico, accogliendo richieste dai cittadini e consiglieri comunali che ringrazio per l’ascolto del territorio» spiega l’assessore alla Mobilità Enrico Pizza.

Via Martignacco 162 (lato nord della via, nei pressi del semaforo e del Villaggio del Sole con direzione ovest) è una fermata molto frequentata anche perché dedicata anche alle linee extraurbane, e non è attualmente dotata di pensilina. La struttura verrà quindi installata senza allargare il marciapiede in quanto già oggetto di recenti lavori di manutenzione straordinari.

In via Pasolini si interverrà in due punti. Il primo (direzione Fiera) è una fermata utile al Polo Universitario dei Rizzi nonché per raggiungere proprio la zona della Fiera. Anche qui la pensilina manca e verrà installata, con tanto di seduta e cestino portarifiuti.

Il secondo è in direzione centro, una fermata anch’essa utile al Polo Universitario dei Rizzi. E’ stata recentemente dotata di pensilina, ma essendo frequentata da un numero elevato di studenti, una sola copertura non garantisce un servizio adeguato. Sarà quindi installata una seconda pensilina dotata di seduta.

Anche in via Leonardo da Vinci saranno due gli interventi. Il primo di fronte al numero 4 (fronte istituto Malignani in direzione centro) in cui sarà installata una pensilina nuova, visto che la fermata risulta molto utilizzata dagli studenti e dai residenti e la posizione è stata verificata come prioritaria anche in accordo al gestore del Tpl. Il secondo al numero 70 angolo via della Pietra, dove si andrà a una sistemazione dell’esistente: verrà rimossa l’attuale pensilina che non garantisce la fruibilità e il transito in sicurezza sul marciapiede in particolare alle persona con ridotta capacità motoria, e verrà sostituita con una nuova pensilina di minori dimensioni inserita tra le alberature in modo da lasciare libero il passaggio sul marciapiede.

In via San Daniele 60 (fronte condominio Alpi) la pensilina è stata richiesta da utenti con ridotta capacità motoria e visiva che utilizzano quotidianamente la fermata in questione, anche per via della vicinanza con la sede provinciale dell’Unione Italiana Ciechi. La fermata risulta già attrezzata e adeguata per i disabili motori e visivi a livello di marciapiede ed è molto utilizzata a seguito dello spostamento delle fermate del Tpl per gli studenti delle scuole secondarie da viale Della Vittoria a via Renati Caccia.

Si arriva quindi a Piazza Patriarcato, dove si interverrà in due punti. Il primo è in direzione sud -piazza Primo Maggio civico 5-6, sito in cui nel 2016 è stato già realizzato con fondi Pisus l’allargamento del marciapiede in vista del futuro spostamento della fermata del Tpl urbano. Si prevede l’installazione di una pensilina dotata di illuminazione a led in prossimità all’Agenzia del Turismo, dove il marciapiede è più ampio e risulta già adeguato per i disabili motori, mentre per i disabili visivi si utilizzeranno plastiche adesive per realizzare i messaggi tattilo – plantari. Il secondo punto di intervento è in direzione nord – piazza Primo Maggio civico 37, ovvero l’area attualmente zebrata e inibita alla sosta presso la residenza del Prefetto. Si prevede di allargare l’attuale marciapiede e creare una pensilina dotata, come la precedente, di illuminazione a led. Il nuovo marciapiede verrà realizzato in porfido e verrà adeguato per la fruibilità dei disabili visivi e motori.

#news

Powered by WPeMatico

facebook
1.081