Bearzi

Padre ucciso a coltellate: autopsia, letale il colpo al polmone


Ernesto Fresco, il pensionato di Iutizzo di Codroipo ucciso giovedì notte dal figlio Denni, 23 anni, in un raptus di follia, è morto per una lesione al polmone. Lo ha confermato l’esito dell’autopsia, eseguita sabato dal medico legale Lorenzo Desinan e consegnata alla Procura. Il referto parla di coltellate plurime, probabilmente una decina. L’esame autoptico ha rilevato lesioni al torace e agli organi interni. Pare dunque che il ragazzo abbia prima colpito violentemente il padre con dei pugni, rompendogli anche una scapola. Il genitore deve aver perso i sensi. Il ragazzo ha provato a strangolarlo e poi ha infierito con il coltello, quando lo credeva già morto. Il colpo letale dev’essere arrivato però solo in seguito, con un fendente al polmone. Nel frattempo il Ministero ha disposto il trasferimento del ragazzo nell’ospedale psichiatrico giudiziario di Reggio Emilia. Il trasferimento dovrebbe avvenire in queste ore, terremoto permettendo.

facebook

Lascia un commento

536