Palermo-Udinese 1-1. Torje riacciuffa il gol di Miccoli. Le pagelle

torjeGuidolin recupera sceglie Coda ed Ekstrand a finaco di Danilo in difesa, a centrocampo Basta recupera a destra con Pinzi, Pazienza e Asamoah centrali con Pasquale preferito ad Armero a sinistra. Abdi appoggia Di Natale in attacco. L’equilibrio è rotto dal bellissimo diagonale di Miccoli quando siamo al 31°. Nella ripresa Guidolin si gioca Pereyra al posto di Basta e Armero al posto di Pasquale. Al 66° tocca a Troje entrare in campo al posto di Pazienza e proprio da una combinazione fra Pereyra  eTorje arriva il pareggio con il gol del romeno quando siamo all’84°.

HANDANOVIC 6,5: miracolo sulla punizione di Miccoli no ha colpe sul diagonale del maradona del Salento.

CODA 6: non demerita suanche se si fa trovare fuori posizione in occasione del vantaggio dei rosanero. Forse in alcune occasioni eccede nel liberarsi della palla alla cieca.

DANILO 6: non morde MIccoli in occaisone del vantaggio. per il resto si accontenta di comandare la difesa , nelle occasioni in cui si sgancia è poco preciso nei lanci lunghi

EKSTRAND 6: lo svedesino cresce pian pianino ma la sua prestazione è comunque confortante. Ancora ingenuo in alcune occasioni rischia in un paio di circostanze la seconda ammonizione che avrebbe lasciato i compagni in 10 uomini

BASTA 5,5: forse ancora in diffcoltà dfisica dopo l’infortunio non riesce mai a sgancirasi con risultati positivi. Anche in fase difensiva soffre la spinta rosanero.

dal 46° PEREYRA 6,5: la buona prestazione contro il Napoli deve aver dato coraggio al tucmano che conferma la buona prova risultando pungente e sforna anche l’assist del pareggio liberandosi dell’uomo con bel movimento

PINZI 6: il solito grande lavoro a centrocampo, in difesa e in attacco. Risulta però meno preciso ed efficace del solito

PAZIENZA 5,5: in due occasioni lasciauna voragine davanti alla difesa. Nella prima Miccoli punisce senza pietà

dal 66° TORJE 6,5: ancora qualche errore in appoggio ma la prestazione del romeno è incoraggiante. Entra propositivo e in una posizione forse più consona alle sue caratteristiche risulta decisivo indovinando una bella triangolazine con Pereyra concludendo in gol l’assist del Tucuman

ASAMOAH 7: più che mezzala Asa gioca a tutto campo saltando ripetutamente l’uomo e proponendosi anche come regista della fase offensiva. Spreca l’occasione del pareggio fornitagli da Di Natale. Ha un potenziale stratosferico, forse bisognerebbe portarlo più vicino alla porta

PASQUALE 6: è in gran forma fisica e riesce a percorrere più volte la fascia ma è spesso impreciso al momento di fornire l’assist in area.

dal 46° ARMERO 5,5: a differenza di Pasquale appare davvero in down fisico ed è il cugino del colombiano volante di alcune settimane fa. Ci sarà bisogno delle sue folate in questo finale di campionato

ABDI 5,5: nie di fa, dicendola in friulano. Cerca il gol con una bella occasione da fuori ma il ruolo di trequartista con l’opzione dell’ultimo passaggio non è nelle sue corde. Lotta comunque fino alla fine. Nel finale arretra la sua azione lasciando spazio davanti a chi ha il passo più adeguato al ruolo

DI NATALE 6: tenta numerose volte la giocata che tirerebbe giù lo stadio ma gli dice sempre male. Con un cucchiaio libera Asamoah in area, nel finale riesce in un stop miracoloso in area ma la palla gli rimane troppo sotto e perde il tempo per battere in maniera ideale

528