Palmanova e Bagnaria Arsa, donate 5000 mascherine per comune. Domani la distribuzione

“Ogni giorno siamo piacevolmente colpiti dalla grande solidarietà che si sta dimostrando in questi giorni di emergenza. Non possiamo che ringraziare l’imprenditore Mauro Budai della BM Meters di Fauglis che ha fornito mascherine a Palmanova e Bagnaria Arsa (5.000 per comune), in modo da salvaguardare i cittadini da ogni possibile pericolo di contagio. Come comuni abbiamo attivato diverse azioni per mitigare i problemi legati all’emergenza con la speranza di uscire quanto prima dall’emergenza e trovare le giuste misure per riattivare il tessuto socio-economico delle nostre comunità”, così il Sindaco di Palmanova Francesco Martines e quello di Bagnaria Arsa Cristiano Tiussi.

A Bagnaria Arsa le mascherine sono già state distribuite mentre a Palmanova si procederà domani, 28 aprile, alla consegna di un secondo kit di mascherine lavabili e riutilizzabili (ognuno composto da due dispositivi di protezione) dedicato ad ogni nucleo familiare residente nel Comune. Saranno quindi a disposizione dei palmarini altre 5.000 mascherine, dopo le 5.000 già consegnate nelle settimane scorse, portando il totale a quattro sistemi di protezione per ogni nucleo familiare.

I volontari della Protezione Civile comunale lasceranno il kit nella buca delle lettere di ogni famiglia. Consigliamo quindi di controllare per recuperare quanto prima il contenuto. All’interno i cittadini troveranno tutte le istruzioni per l’utilizzo. La distribuzione potrebbe subire dei ritardi a causa delle cattive previsioni meteo.

L’Assessore alla Protezione Civile Luca Piani: “Con questa seconda distribuzione i cittadini di Palmanova saranno riforniti di quanto necessario per muoversi in sicurezza, anche nell’imminente Fase 2 di riapertura. Come Amministrazione Comunale, tutti assieme, abbiamo cercato di venire incontro alle richieste, fornendo a tutti questi dispositivi difficili da reperire come privati cittadini. È prevista una terza distribuzione nelle prossime settimane, grazie alle disponibilità di materiali della Protezione Civile regionale”.

Se non si dovesse ricevere il kit, entro il 1° maggio, si prega di segnalare la cosa scrivendo una mail a [email protected].

671