Bearzi

Palmanova, Eventing Concorso Ippico Internazionale. Dal 15 aprile 160 binomi da tutta Europa

equitazione
Quest’anno il Concorso Ippico diventa internazionale. Si troveranno a Palmanova, dal 15 al 17 aprile oltre 160 binomi (cavallo-cavaliere) provenienti da Italia ma anche da Svizzera, Austria, Polonia, Ungheria e Slovenia. L’anno scorso erano iscritti in 80 e solo dal nostro Paese.

Tre giorni di equitazione, con il dressage internazionale dalle 9 di venerdì 15 aprile e nazionale a seguire nel pomeriggio, nel campo ad ostacoli Ettore Lajolo, all’uscita di Porta Udine. Il giorno successivo, dalle 8, la conclusione delle gare della giornata precedente e il cross country di tutte le categorie, sul percorso allestito sui Bastioni tra Porta Udine e Porta Aquileia. Infine, domenica 17, sempre dalle 9, il salto ad ostacoli nel campo ostacoli Ettore Lajolo e le premiazioni. L’ingresso è gratuito e saranno presenti chioschi enogastronomici aperti per tutta la durata dell’evento.

“È un onore per il nostro Reggimento e per la città di Palmanova. Sentiamo un grande spirito europeo, un sapore di mitteleuropa. Questo è uno degli aspetti più sentiti in questa manifestazione che si fa quest’anno ancora più grande, allargando i suoi confini” commenta il Tenente Colonnello Andrea Cavalli, Capo del Centro Ippico Militare del Reggimento “Genova Cavalleria”.

Dai 15 ai 26 ostacoli sono stati predisposti sui percorsi. Sul sito www.anac-coloc-friuli.it si possono consultare tutte le mappe. Il presidente Lucio Minchella: “Siamo davvero felici del lavoro fatto. Moltissimi binomi hanno accettato la sfida di gareggiare qui a Palmanova, tanto che alcuni abbiamo dovuto metterli in standby, vista la grande richiesta. Il percorso prevede dei salti tecnicamente complessi ma anche molto belli, di sicuro fascino per tutti gli spettatori”.

“Questa manifestazione, rinnovandosi e ampliandosi, dimostra un grande senso di vitalità. È bellissimo arrivare a Palmanova e vedere, fuori dalle Porte, le indicazioni delle Finali Nazionali di Corsa Campestre da una parte, il telo promozionale del concorso ippico dall’altra, lo striscione del Giro d’Italia poco più avanti. Tutte le anime della città di stanno attivando per portare Palmanova all’attenzione del mondo. Questo è un grande segnale di rinascita per la nostra città” commenta il Sindaco Francesco Martines.

E aggiunge: “Saranno tre giorni splendidi a cui vorrei dare, nei prossimi anni, una veste ancora più prestigiosa. Realizzare le gare del Concorso Ippico in Piazza Grande: questa è la scelta che la città di Palmanova merita per dare giusto valore alla sua bellezza e alla sua storia”.

facebook
1.292