Aperitivo a Grado

Palmanova torna nel 1600 – Rievocazione storica – 5/8 luglio 2012

facebook

Il secondo fine settimana di luglio riunisce due importanti eventi nella storia della città: la Festa del SS. Redentore, Patrono del Duomo Dogale e della Fortezza, e la Rievocazione Storica, la cui prima edizione risale al 1977. Con essa si vuole commemorare ciò che avviene nel lontano 22 luglio 1602, quando il Provveditore Generale nella Patria del Friuli – Gerolamo Cappello – fece innalzare, sul pennone della piazza, il Vessillo della Serenissima Repubblica di Venezia, che aveva edificato la fortezza come baluardo difensivo agli estremi confini orientali dei territori repubblicani. In questa giornata centinaia di figuranti rivestono preziosi abiti e indossano elmi e corazze, ricreando così la stessa atmosfera di 400 anni fa. Nobili e dame si esibiranno in eleganti balli di corte, picchieri e alabardieri, agli ordini dei rispettivi comandanti e capitani, vigileranno all’interno della città stellata, mentre gli spalti saranno sorvegliati dai moschettieri, il tutto da cornice all’innalzamento del Gonfalone con l’effige del Leone di San Marco. Lo spettatore potrà ammirare gli accampamenti militari, assistere a una battaglia del ‘600, alla sfilata dei figuranti, a spettacoli teatrali e la domenica sera, per concludere, a una meravigliosa cornice di luci e fuochi che accompagneranno l’ammainamento del Gonfalone da parte dei figuranti che lo conserveranno fino all’anno successivo, quali gelosi custodi di un passato ricco di fascino e splendore.

 

Giovedì 5 Luglio

ore 19:30 – Inaugurazione della mostra “Con l’Aciaro et il Foco”
La guerra del ‘600 – Dimostrazione di scherma barocca.
Luogo: Dongione di Porta Cividale.

ore 21:30 – Concerto “Musica da camera della Serenissima”
Esegue “AnticaMeraviglia” con strumenti storici
A cura dell’Accademia Musicale Città di Palmanova.
Luogo: Loggia della Gran Guardia – Piazza Grande

Venerdì 6 Luglio

ore 17:30 – Apertura degli accampamenti e delle visite guidate
Scene di vita militare nel ‘600 nei pressi di Porta Cividale.

ore 21:00 e 22:30 – Visite guidate in notturna sui bastioni.

ore 21:00 e 23:00 – Animazioni storiche in piazza e apertura Hostaria presso la Loggia della Gran
Guardia.

Sabato 7 Luglio

ore 09:30 – Visita guidata alla città e alle fortificazioni. Visita alla mascalcia, antica “Farie”.
Partenza dal Civico Museo Storico.

ore 11:00 – Apertura degli accampamenti.
Scene di vita militare nel ‘600 nei pressi di Porta Cividale.

dalle ore 16:00 alle 20:00 – “I zoghi dei putei”, con accompagnamento musicale d’epoca a cura
dei Giovani Fiati della Banda Cittadina di Palmanova.
Luogo: Contrada Donato

ore 18:30 – Le origini dell’industria editoriale ed il primato di Venezia, a cura dello scrittore
Alessandro Marzo Magno e dell’associazione Libermente.
Luogo: Salone d’onore del Palazzo Comunale

ore 19:00 – Danze popolari, a cura di Accademia “Nuova Esperienza Teatrale”.

ore 19:30 – “Battaglia alla Porta” (Battaglia del Vespro)
Luogo: Porta Cividale

dalle ore 20:45 – Cena nei borghi ed intrattenimenti storici.

ore 21:30 – “Cominciamento de la Festa alla corte del Provveditor con Zoghi et mirabili
spettacoli fin tarda hora”.
Luogo: Piazza Grande

ore 22:30 – “Palio dei Borghi”.

Domenica 8 Luglio

ore 10:30 – Apertura degli accampamenti, scene di vita militare nel ‘600 nei pressi di Porta
Cividale.

ore 11:00 – S. Messa Solenne del Redentore.
Luogo: Duomo Dogale

dalle ore 11:00 ca. – “Con l’Aciaro et il Foco” – La guerra nel ‘600.
Luogo: Rivellino del Museo Storico Militare.

ore 18:00 – Chiusura del Campo d’Armi.

ore 18:00 – La maestranza della legatoria presso androne legatoria, Borgo Aquileia, a cura
dell’Associazione Libermente.

ore 18:30 – Danze popolari, a cura di Accademia “Nuova Esperienza Teatrale”.

ore 19:30 – RIEVOCAZIONE STORICA – Corteo per i Vespri Solenni et “Il Gran Caracollo”,
spettacolo equestre del Rgt. Genova Cavalleria (4°).

ore 20:15 – Sfilata del Gonfalone, benedizione e suo innalzamento.
“Disfida Equestre” e proclamazione del vincitore della disfida dei borghi.

ore 23:15 – Ammainamento del gonfalone alla luce dei ferali.

ore 23:45 – Fuochi in fortezza e conclusione della XXXVI Rievocazione Storica.

668