Bearzi

Paolo Contini nuovo vicedirettore generale di FriulAdria

Subentra a Cesare Cucci che assume la responsabilità dell’Audit di Gruppo in Italia.

Gli analisti di Milano Finanza assegnano per la settima volta a FriulAdria

il Premio Creatori di Valore come miglior banca del Friuli Venezia Giulia

Pordenone, 21 giugno 2019 Paolo Contini è il nuovo vicedirettore generale di Crédit Agricole FriulAdria che affiancherà il direttore Carlo Piana alla guida della banca.

Paolo Contini subentra a Cesare Cucci che, dopo due anni di permanenza a Pordenone, rientra nel Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia con il ruolo di responsabile della Direzione Audit.

Nato a Pontedera (Pisa) il 15 agosto 1961, Paolo Contini vanta una profonda conoscenza bancaria e in particolare finanziaria grazie alle esperienze maturate in importanti istituti di credito italiani dove ha ricoperto ruoli di crescente responsabilità.

Nel 2007 è entrato in Crédit Agricole Cariparma diventando, nel 2008, responsabile della Direzione Private Banking e Wealth Management.

Nel 2017 ha assunto la carica di vicedirettore generale di Crédit Agricole Carispezia.

È inoltre membro del Consiglio di amministrazione di Crédit Agricole Vita e, dal 20 maggio 2019, è vicedirettore generale di Crédit Agricole FriulAdria.

In concomitanza con l’avvicendamento al vertice, per la settima volta Crédit Agricole FriulAdria si è aggiudicata il premio “Creatori di Valore” come miglior banca della regione Friuli Venezia Giulia.

Il riconoscimento è stato ritirato a Milano dal direttore generale Carlo Piana nel corso della tradizionale cena di beneficenza organizzata da Class Editori in cui vengono consegnati i premi alle aziende creditizie che hanno realizzato le migliori performance patrimoniali e di efficienza nell’anno precedente.

Il soggetto da premiare viene selezionato con il criterio di valutazione MF Index, un indicatore che coniuga dimensioni e risultati, con l’obiettivo di individuare gli istituti che hanno saputo abbinare allo sviluppo della massa amministrata la capacità di fare cassa e generare profitti.

Viene attribuito un punteggio decrescente (da 10 a 0) a ciascuno dei seguenti tre valori: massa amministrata, cash flow e indice di redditività. La media ponderata dei tre punteggi determina l’MF Index.

Crédit Agricole FriulAdria, negli ultimi anni, si è già aggiudicata altre sei volte il premio “Creatori di Valore”: nel 2008, nel 2011, nel 2012, nel 2013, nel 2016 e nel 2018.

facebook
924