5 Aprile 2012 – Il ponte di Pasqua sarà all’insegna dell’instabilità, con temporali alternati a sole. Il giorno peggiore – annuncia Antonio Sanò, meteorologo de www.ilmeteo.it, “sarà sabato, quando addirittura in serata, in concomitanza con l’entrata di aria fredda scandinava, tornerà la neve sotto i 1000 mt sia sulle Alpi che sugli Appennini”. A Pasqua i temporali interesseranno il centrosud, e nelle prime ore, ancora il Veneto e l’Emilia Romagna, dove le schiarite si apriranno in giornata. Il sole splenderà sul resto del nordovest e, sottolinea 3bmeteo.com, “sulle coste della Toscana, seppur con un clima un po’ ventoso. Abbastanza soleggiato anche in Sicilia e sul Triveneto”. “La Pasqua – continua 3bmeteo.com – può cadere tra il 22 Marzo e il 25 Aprile, ed è sempre un periodo caratterizzato da una frequente dinamicità atmosferica, in quanto la maggior radiazione solare di questo periodo contrasta con le masse d’aria ancora molto fredde presenti sull’Europa settentrionale”. Dal 2000 la metà delle Pasque è stata piovosa (2001, 2003, 2004, 2005, 2008, 2010), alcune anche piuttosto fredde, come ad esempio il 2008, con neve a quote basse, e il 2010 al Nord. Meglio Pasquetta: il sole splenderà quasi ovunque, ma bisognerà coprirsi perché difficilmente si supereranno i 15 gradi. Ma attenzione a qualche pioggia tra Sicilia tirrenica e Calabria, e lieve instabilità diurna sui rilievi, specie su Alpi e Prealpi orientali. In serata aumentano le nubi al Nord Ovest. Cattive notizie per il resto del mese di Aprile. Da martedì 10, fino al 20 aprile sono previste piogge a ripetizione. “Un vortice ciclonico sull’Europa – annuncia ilmeteo.it – invierà, infatti, verso l’Italia una sequenza quasi interminabile di perturbazioni cariche di temporali”. “Il ritorno di piogge estese e diffuse – commenta 3bmeteo.com – potrebbe mettere fine al lungo periodo siccitoso che ha caratterizzato gli ultimi mesi su gran parte della nostra penisola”. Per avere il primo assaggio di ‘caldo ‘estivò occorre aspettare fino al ponte del 25 aprile.

561